Connect with us
Sergio Mutolo

Pubblicato

il

(Calciopress – An. Ton.) La serie A è pronta ad azzannarsi per  i 200 milioni di euro correlati ai bacini di utenza 2010-2011. I quindici club medio-piccoli si preparano allo scontro frontale con le cinque sorelle (QUI i particolari, ndr).

Il testo della legge Melandri-Gentiloni, che regola la vendita collettiva dei diritti tv, parla genericamente di «sostenitori» e non di «tifosi». Qui casca l’asino. Un cavillo che può spostare in termini significativi soldi e percentuali.

Per Milan, Inter, Juve, Roma e Napoli si devono contare solo i supporters puri. Per le altre quindici società invece vanno inclusi nel conto simpatizzanti, appassionati, acquirenti di gadget e biglietti. Forse anche i lettori dei quotidiani sportivi.

Giovanna Melandri, ex ministro estensore del provvedimento, è stata sentita dal Corriere della Sera. Non ne vuole sapere da questo orecchio: “Premetto che quella legge fu concertata virgola per virgola ed erano tutti d’accordo. Il testo è già stato modificato un sacco di volte”.

Il termine «sostenitori», sul quale i presidenti della serie A Tim sono pronti a scannarsi, fu voluto oppure frutto di una svista?

Sul punto la Melandri chiarisce: “Il bacino d’utenza non comprende solo i tifosi, ci sono anche i sostenitori. Quando abbiamo scritto la legge, intendevamo ridurre la sproporzione mastodontica nella ripartizione dei ricavi. Un’ingiustizia che andava compensata. Il meccanismo che abbiamo introdotto è più equo e più sportivo”.

L’ex ministro prosegue: “Non siamo entrati nel dettaglio per lasciare loro la giusta autonomia. In molti paesi non esiste nemmeno una legge quadro. Qui, anche adesso che discutiamo della legge sugli stadi, con una maggioranza diversa, ci chiedono di stabilire, euro per euro, anche il fondo di solidarietà, assurdo. La ripartizione è affare loro, ma le pare?”.

Melandri conclude in modo pilatesco: “I soldi servono a tutti, mi rendo conto. Io, vede, sto dalla parte del calcio italiano. E’ un peccato che non riescano a interpretare una norma in senso costruttivo. Adesso sta a loro”.

An. Ton. – www.calciopress.net

 

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film