Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress-Stefano Cordeschi) Il Milan festeggia il suo 18° scudetto sul campo dell’Olimpico di Roma, al termine di una gara controllata dai rossoneri, giocata su ritmi bassi, dove la ricerca del risultato è apparsa evidente. La Roma ha provato, specialmente nella prima frazione di gioco, a rovinare la festa alla squadra di Allegri, che nella ripresa si è fatta più intraprendente. Dopo sette anni di digiuno, il Milan si ricuce sulle maglie lo scudetto. Una vittoria di campionato, quella rossonera, simbolo della continuità e della mancanza di antagoniste vere.

Ci hanno provato a turno, Inter e Napoli, senza però riuscire a scalfire la resistenza dei ragazzi di Allegri. Si Allegri, l’allenatore emergente, giovane ma già collaudato, che il Milan ha voluto fortemente, dopo la parentesi Leonardo. In questo scudetto c’è molto del tecnico livornese, capace di inserirsi sin da subito in un contesto importante. Deciso nello scaricare un Ronaldinho, e puntare su giocatori a volte ai margini della società rossonera.

Uno scudetto importante per Allegri, l’ennesimo allenatore vincente all’esordio con la maglia rossonera. Il capolavoro questa squadra l’ha compiuto nel derby di ritorno con i cugini neroazzurri, dove il Milan ha saputo mettere mano a questo campionato portandolo di nuovo sulla bacheca rossonera. La Roma assiste alla festa del Milan e, forse, dice addio ai sogni di rincorsa al quarto posto, valido per i preliminari di Champions. Mancano ancora due giornate e, molto, si deciderà domani nella sfida tra Udinese e Lazio. Ma forse è troppo tardi per i giallorossi.

Stefano Cordeschi – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali8 ore fa

Serie A Femminile e professionismo: sarà il migliore di tutti i tempi?

L’incipit di 👉🏾 “A tale of two cities” offre un’idea suggestiva della dicotomia all’interno della quale continua a muoversi il...

Opinioni9 ore fa

Serie A Femminile, professionismo e rischio “legione straniera”

La Serie A Femminile diventa professionistica. Calerà la temuta “legione straniera”? Se così fosse, come sarà, diventa cruciale la cura...

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile: ci sono voluti 50 anni per il professionismo

“Siamo fatti anche noi della materia di cui sono fatti i sogni: nello spazio e nel tempo di un sogno...

Editoriali1 mese fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali1 mese fa

La Serie A Femminile passerà a 10 club: Morace storce il naso

Carolina Morace ha scelto di prendere parte a “Campionesse“, la docuserie di Rakuten Tv disponibile dal 2 dicembre che racconta...

Editoriali2 mesi fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi