Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – An. Ton.) Per la 37a giornata di Serie A TIM si gioca il posticipo serale Milan-Cagliari. La squadra rossonera raggiunge la vittoria numero 18 in campionato (QUI i particolari della festa scudetto con la consegna della coppa, ndr). San Siro per l’occasione sarà esaurito in ogni ordine di posti. Previsti giochi di luce e giochi pirotecnici, oltre alle consuete coreografie preparate dai tifosi sulle tribune. Allo stadio Giuseppe Meazza (nella foto) il calcio d’inizio è fissato alle ore  20,45.

Nel Milan sono infortunati Antonini e Jankulovski. Indisponibile anche Boateng per squalifica. Pippo Inzaghi si è di nuovo messo a disposizione del gruppo: non è escluso che possa essere portato in panchina per farlo giocare nel finale di gara. Per la gara con i sardi Massimiliano Allegri convoca tutti i 31 componenti della rosa rossonera, infortunati compresi. Il tecnico milanista si affida al 4-3-1-2. In porta Abbiati. Difesa in campo con Abate e Bonera sulle fasce, mentre Nesta (ballottaggio con Yepes) e Thiago Silva fungeranno da centrali. Il centrocampo sarà formato da Flamini (oppure Gattuso), Van Bommel e Ambrosini. Sulla trequarti agirà Seedorf. In posizione avanzata i due prescelti dovrebbero essere Robinho e Ibrahimovic (con Pato e Cassano che partiranno dalla panchina)

Il Cagliari sarà privo di Nené e Pisano. Tornano nel gruppo Cossu e Conti. Per la trasferta con i neo campioni d’Italia il tecnico Donadono convoca 19 giocatori e opta per il 4-3-2-1. In porta Agazzi. Difesa schierata con Perico e Agostini esterni, mentre Canini e Astori formeranno la coppia di centrali. Il centrocampo sarà affidato a Conti, Nainggolan e Biondini. Sulla trequarti ci saranno  Cossu e Lazzari, a sostegno di  Acquafresca unica punta.

Probabili formazioni:

MILAN (4-3-1-2): Abbiati; Abate, Nesta, Thiago Silva, Bonera; Flamini, Van Bommel, Ambrosini; Seedorf; Robinho, Ibrahimovic. A disposizione: Amelia, Zambrotta, Yepes, Pirlo, Gattuso, Cassano, Pato. All.: Allegri

CAGLIARI (4-3-2-1):
Agazzi; Perico, Canini, Astori, Agostini; Conti, Nainggolan, Biondini; Cossu, Lazzari; Acquafresca. A disposizione: Pelizzoli, Ariaudo, Magliocchetti, Laner, Ceppelini, Missiroli, Ragatzu. All.: Donadoni

An. Ton. – www.calciopress.net


Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali1 settimana fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato3 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni3 settimane fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film