Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – Stefano Cordeschi) Anche a Parma si è vista la solita insulsa Juventus di tutto il resto del campionato. Il club bianconero ha fallito uno dopo l’altro tutti i suoi obiettivi. Davvero mancano le parole per provare a spiegare la disastrosa stagione della squadra di Andrea Agnelli.

Tra la partita pareggiata all’Olimpico di Torino con il Chievo e quella persa ieri malamente al Tardini, anche l’ingresso in Europa League è diventato poco più di una chimera. Perché la circostanza si avveri bisognerebbe che la Juve, la mediocre Juve vista nel corso di quest’anno, superi il Napoli e la Roma in contemporanea perda in casa con una Sampdoria dal morale a pezzi.

Tutto, poi, per andarsi poi a giocare le partite di una Coppa europea di complemento (altro che Champions) della quale in Italia e in serie A non sembra importare quasi niente. Con l’obbligo, infine, di iniziare la stagione partendo da scomodissimi turni preliminari.

La sola cosa certa in casa bianconera, se si vuole davvero rientrare nel calcio che conta e puntare a obiettivi consoni al blasone della società, è che si deve ricostruire iniziando a rimuovere le macerie accumulate nel tempo. Il nuovo stadio (nella foto) è quasi pronto. Bisogna pensare anche a riempirlo con una storia che torni ad avere significato per i milioni di tifosi sparsi per l’Italia.

La pochezza tecnica dell’organico attuale è sconfortante. Troppi giocatori della rosa, quasi tutti, non sono giocatori da Juventus. Delneri non ha il carisma per ripartire da una stagione così deprimente. La corsa alla successione è aperta (QUI i particolari, ndr). E’ di oggi la notizia che il Siena ha intenzione di liberare Conte, se dovesse essere lui il prescelto per la panchina juventina.

Resta da osservare che anche a Parma la rete della sconfitta bianconera è stata segnata da uno dei tanti ex sparsi per l’Italia ai quali la Juventus di Agnelli e Marotta non ha voluto dare creduito. La domanda che i tifosi si pongono è, come mai Giovinco non è rimasto alla Juventus?

La risposta la fornisce la salvezza del Parma: dei 38 gol gialloblù, 22 li hanno segnati ex juventini (Amauri docet). Il fatto è che la Juventus con Giovinco non ha avuto pazienza, optando per una serie di giocatori molto più mediocri di lui.

Prima ancora non l’aveva avuta con gente come Nocerino, Miccoli, Balzaretti, Candreva e chissà quanti altri di cui ci ora sfugge il nome. Possibile che Martinez e soci siano più degni di costoro di indossare la gloriosa maglia a strisce bianconere?

Stefano Cordeschi – www.calciopress.net

 

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali1 settimana fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato3 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni3 settimane fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film