Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – Lui. Bel.) In Lega Pro si avvicina il tormentone iscrizioni (QUI i particolari). Si preannuncia una lunga estate calda per la Prima e la Seconda Divisione guidate dal presidente Mario Macalli. La categoria è scossa da una crisi economica senza precedenti, che non promette nulla di buono (QUI i particolari).

Format. Quale sarà il nuovo format della Lega Pro? Un anno fa tra terza e quarta divisione saltarono 18 club (oltre all´Ancona in serie B). Le società iscritte, dopo i ripescaggi ai campionati di competenza, furono 85 contro le 90 previste dallo statuto della Figc. Quest’anno l’organico è stato ripristinato: dalla serie D sono salite in 9 e dalla Seconda Divisione sono state retrocesse in 4, riportando il totale a 90.

Bocciature.Quest’anno saranno certamente più di 18 i club che resteranno incagliati nella rete della rigida normativa predisposta dal Consiglio Federale. I tagli saranno cospicui, tra rinunce e non ammissioni. Una riduzione numerica compresa tra 30 e 40 squadre non è molto lontana dalla realtà.

Fideiussioni. Le società di Lega Pro non solo dovranno chiudere la stagione con i conti in regola (non saranno in molte a riuscirci). Saranno anche obbligate a pagare fideiussioni parecchio onerose. Per la Prima Divisione si passa da  400mila a 600mila euro. Per la Seconda Divisione da 200mila a 300mila. Una montagna di soldi, in tempi grami come questi.

Stadi
. Sono previste norme più rigide per gli stadi. Niente più deroghe (salvo per le promosse dalla serie D). Chi non è a posto non verrà iscritto. Deciderà la Commissione Criteri Infrastrutturali della Figc, che quest’anno ha comminato penalizzazioni a pioggia ai club inadempienti.

Ripescaggi. Chi resta fuori tra le 90 potenzialmente iscritte non viene sostituito. Nel caso in cui non vengano ammessi più di 14 club (un dato di fatto praticamente certo) si andrà ai ripescaggi. In tal caso l’organico sarà portato a quota 76, come sancito dall’accordo tra Lega Pro e Aic.

Lui. Bel. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali3 settimane fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali2 mesi fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato2 mesi fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni2 mesi fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato diffuso a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi