Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – Redazioneweb) La serie A, con i venti club iscritti spaccati quasi su tutto, trova l’occasione di ricompattarsi sulla querelle in atto con la Figc in merito al secondo extracomunitario.

L’assemblea ha deciso all’unanimità che il presidente Beretta e i due consiglieri Cellino e Lotito parteciperanno al prossimo Consiglio Federale.

I tre rappresentanti della serie A Tim mancano all’assise della Fedrcalcio prsieduta da Giancarlo Abete da quasi un anno. L’ultima volta è stato il 15 luglio 2010, dopo la decisione di tagliare gli extra-comunitari.

Il prossimo Consiglio non è stato ancora convocato, ma è previsto tra il 7 e il 20 giugno. Sembra del tutto ovvio che la Lega di serie A chiederà di inserire nell’ordine del giorno la questione degli extracomunitari, con l’intendimento di forzare una soluzione immediata della questione.

Dalla Federazione non arrivano però segnali del tutto rassicuranti. Nonostante l’apprezzamento per il ritorno in Consiglio dei tre rappresentanti della massima categoria, si fa sapere che il ripristino del “doppio extra” non deve essere considerato nè scontato nè automatico. La Lega di A confida comunque nello spiraglio aperto dal nuovo presidente dell’Aic, Damiano Tommasi.

Sul tappeto ci sono anche altri temi caldi, sui quali è importante sentire il parere della serie A. Tra i principali segnaliamo la riforma dello statuto (sulla quale ha lavorato la commissione Tavecchio), quella dei campionati professionistici (affidata alla commissione Macalli) e la revisione dei campionati giovanili (proposta da Albertini). Da risolvere anche il contenzioso con la Lega Pro sulla mutualità (Macalli ha presentato una nuova istanza al TNAS).

Il presidente Abete, nella circostanza, si aspetta di trovare una Serie A che abbia risolto i suoi problemi sui bacini di utenza. Una carta da giocare nella battaglia per il doppio extracomunitario.

Redazioneweb – www.calciopress.net

 

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali1 settimana fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato3 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni3 settimane fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film