Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – Gian. Tor.) Il calciomercato del Napoli stenta a decollare, complici i festeggiamenti per il terzo posto in campionato e la qualificazione diretta in Champions. Non ha giovato, in termini di programmazione, neppure la querelle in atto tra De Laurentiis e Mazzarri.

Si iniziano ora a profilare prove di pace tra il presidente partenopeo e il tecnico livornese, che si dichiara pronto a guidare la squadra anche il prossimo anno dopo le bizze delle settimane scorse. Non sono ben chiare le ragioni del dietro-front del trainer labronico. Potrebbe entrarci in qualche misura il raffreddamento della pista Juventus, dopo l’irruzione dell’ex Siena Antonio Conte (sponsorizzato da Nedved all’interno del club) sulla panchina bianconera.

Da lunedì De Laurentiis e Bigon si dovranno mettere al lavoro. Ci sarà da attrezzare una squadra in grado di difendere la posizione di prestigio conquistata quest’anno e di giocare una Champions League a livelli competitivi. I primi problemi nascono a centrocampo. C’è da risistemare un reparto che potrebbe uscire falcidiato dai primi giorni di calciomercato.

Pazienza, in scadenza di contratto, ha le valigie pronte ew si potrebbe accasare a Torino con la Juventus. Anche Gargano sembrerebbe intenzionato a traslocare altrove. Nella zona nevralgica non ci si può affidare al solo Yebda. Il sogno per il centrocampo resta Gokhan Inler, da molto tempo nelle mire del Napoli. Nel caso in cui con l’Udinese non si dovesse trovare l’accordo, potrebbe farsi largo l’ipotesi Angelo Palombo.

Il capitano della Sampdoria, retrocessa in Serie B, è molto conteso. Sulle sue tracce ci sono quasi tutte le big della Serie A. Il Napoli gli potrebbe offrire un posto fisso da titolare e una Champions League da recitare nel ruolo di protagonista. Il suo cartellino – al contrario di quello di Inler, per il quale Pozzo chiede non meno di 12-15 milioni –  potrebbe essere rilevato per meno di 10 milioni di euro. Per De Laurentiis questa è più che un’idea.

Si fa strada, in alternativa ma non necessariamente, anche l’ipotesi Blerim Dzemaili. Lo svizzero del Parma, già nel mirino due stagioni orsono quando c’era in panchina Donadoni, è al momento in comproprietà tra il club di Ghirardi e il Torino. Il suo arrivo attrae perchè può essere impiegato sia da centrocampista che da mezzala-trequartista.

Il ds azzurro Riccardo Bigon sta seguendo anche il mediano francese di origini congolesi Yann M’Vila, in forza al Rennes in Ligue 1. Classe 1990, ha già esordito nella Nazionale frances (con la quale ha collezionato finora sette presenze).

In avanti, dopo il rinnovo di Cavani e quello altrettanto probabile di Mascara, proseguono gli abboccamenti con Trezeguet (sarebbe una brillante alternativa per la fase offensiva, in ottica Champions).

Nel frattempo il Napoli si deve guardare le spalle dal Milan. Galliani cerca una mezzala sinistra e il suo interesse per Marek Hamsik non è certo un mistero (QUI i particolari). Siccome si tratta di un obiettivo non facile, il club rossonero cerca di cautelarsi mantenendo calda con l’Udinese la pista Asamoah, ma Allegri preme molto per avere l’attaccante azzurro e Berlusconi potrebbe accontentarlo.

Gian. Tor. – www.calciopress.net

 

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali1 settimana fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato3 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni3 settimane fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film