Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – Stefano Mutolo) L’ad rossonero Galliani aveva preannunciato un calciomercato all’insegna dell’austerità. Molti rinnovi contrattuali. Acquisti? Solo una mezzala sinistra (QUI i particolari).

Obiettivi puntati su Marek Hamsik, da tempo oggetto del desiderio del club rossonero. Il presidente del Napoli De Laurentiis si è però più volte espresso sulla incedibilità del talento di Banska Bystrica, ma tentar non nuoce.

Gli obiettivi dell’ad rossonero, sotto la spinta di Berlusconi e della piazza, potrebbero però cambiare o allargarsi. La discesa in campo a forze spiegate dell’Inter di Moratti mette paura (QUI i particolari).

Potrebbe essere un trequartista e non più una mezz’ala sinistra l’obiettivo del Milan in vista del calciomercato estivo. L’allenatore Massimiliano Allegri, intervistato da Milan Channel, sembra propenso a cambiare il ruolo di Kevin Prince Boateng: “Credo che Boateng, per le sue caratteristiche, in certe partite può fare la mezz’ala”.

La nuova posizione in campo del nazionale ghanese lascerebbe spazio all’arrivo di un fantasista che funga da raccordo tra il reparto avanzato e il centrocampo. Nel caso in cui il cambio di rotta diventasse fattuale, risalirebbero le quotazioni di Javier Pastore e Paulo Henrique Ganso. Le cifre in ballo sono però molto alte e la concorrenza da battere spietata.

Se dovesse partire Seedorf, la cui conferma in maglia rossonera è in bilico (il Corinthians preme) come quella di Emanuelson (che ha giocato pochissimo) e Gattuso (molte le sirene che fischiano alle orecchio di Ringhio), i trequartisti da portare al Milan diventerebbero due. Ecco allora spuntare anche un terzo nome, quello di Fabregas.

Il tecnico livornese ha spiegato anche che c’è un certo Andrea Pirlo (traslocato alla Juventus dopo dieci anni di Milan) da sostituire: “Sostituiremo Pirlo con un giocatore di classe. Abbiamo già giocatori di classe: Thiago, Nesta, Robinho, Ibrahimovic, Cassano. E’ ovvio che non possiamo giocare con tutti giocatori di classe, con quattro va più che bene”.

Il sostituto ideale dello storico numero 21 rossonero continua a essere Kwadwo Asamoah, eccellente centrocampista classe 88 di proprietà dell’Udinese. Ne ha parlato ieri lo stesso Allegri, nell’ultima conferenza stampa della stagione: “Asamoah? Ha fatto un ottimo campionato quest’anno, ma è un giocatore dell’Udinese e in questo momen­to non mi va di parlarne”.  Anche in questo caso c’è da fare i conti con patron Pozzo dell’Udinese, che intende capitalizzare al massimo la cessione del nazionale ghanese.

L’alternativa sarebbe Rafa Van der Vaart, il fantasista olandese tornato a grandi livelli nel Tottenham. Un’operazione che potrebbe costare al club rossonero circa 20 milioni di euro. Non sono spiccioli, ma gli spurs sono fuori dalla Champions e potrebbero applicare un congruo sconto.

Stefano Mutolowww.calciopress.net

 

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali3 giorni fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali2 settimane fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato4 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni1 mese fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi