Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – Lui. Bel.) Per la 38a giornata del campionato di Serie A TIM si gioca Juventus-Napoli. Allo stadio Olimpico di Torino il calcio d’inizio è fissato alle ore 20,45.

Nella Juventus assenti gli infortunati di lungo corso Grygera, Iaquinta, Rinaudo, Sissoko e Quagliarella. Non ci saranno neppure Grosso e Felipe Melo, per problemi muscolari. Mancherà anche Motta per squalifica. Per colmare i vuoti sono stati aggregati al gruppo i due Primavera Boniperti e Giandonato (con il secondo che andrà in panchina). Per la gara con i partenopei il tecnico della Juve Delneri (nella foto, al passo d’addio) convoca 20 giocatori e si affida al solito 4-4-2. In porta Buffon. Difesa con Sorensen e il rientrante De Ceglie (mancava dal 30 ottobre scorso) sulle fasce, mentre Barzagli (in ballottaggio con Bonucci, che potrebbe ancora finire confinato in panchina) e Chiellini fungeranno da centrali. Il centrocampo sarà formato da Krasic e Pepe sulle fasce, con Aquilani e Marchisio nel mezzo. In posizione avanzata Matri e Del Piero.

Il Napoli sarà privo di Blasi, Campagnaro, Dumitru e Yebda. Mancherà anche Cavani, squalificato. Rientra nel gruppo Grava, che dovrebbe andare in panchina. Per la trasferta con i bianconeri il tecnico partenopeo darà vita a un ampio turnover. Mazzarri convoca 20 giocatori e opta per il suo abituale 3-4-2-1. In porta De Sanctis. Rivoluzionata la difesa a tre che sarà schierata con Santacroce, Cribari e Ruiz. A centrocampo Maggio e Zuniga esterni, mentre Gargano e Sosa formeranno la coppia di centrali. Sulla linea della trequarti agiranno Hamsik e Mascara, a sostegno di Lucarelli in posizione avanzata (con Lavezzi pronto a subentrare).

Probabili formazioni:

JUVENTUS (4-4-2): Buffon; Sorensen, Barzagli, Chiellini, De Ceglie; Krasic, Aquilani, Marchisio, Pepe; Matri, Del Piero. A disposizione: Storari, Salihamidzic, Traoré, Bonucci, Giandonato, Martinez, Toni. Allenatore: Delneri

NAPOLI (3-4-2-1): De Sanctis; Santacroce, Cribari, Ruiz; Maggio, Gargano, Sosa, Zuniga; Hamsik, Mascara; Lucarelli. A disposizione: Iezzo, Grava, Aronica, Cannavaro, Dossena, Pazienza, Lavezzi. Allenatore: Mazzarri

Calciomercato, Marotta apre il cantiere Juventus

Napoli, prime manovre di calciomercato

Lui. Bel. – www.calciopress.net

 

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali1 settimana fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato3 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni3 settimane fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film