Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – Stefano Cordeschi) Abbiamo già scritto che il calciomercato dell’Inter si annuncia pirotecnico (QUI i particolari). C’è da ringiovanire una rosa la cui età media è troppo alta. Il presidente Moratti non ha intenzione di risparmiarsi per recuperare il terreno perduto con il Milan in chiave scudetto e per riguadagnare prestigio internazionale in Champions. Alcune interessanti novità bollono in pentola per il tecnico Leonardo (nella foto) e i tifosi nerazzurri.

Si torna alla carica su Pastore. E’ tornato a circolare con insistenza il nome di Javier Pastore, fantasista argentino del Palermo di Zamparini. “El Flaco” è da un pezzo nel mirino di Moratti. La sua giovane età è una scommessa per il futuro che il club nerazzurro intende giocarsi fino in fondo. E’ stato lo stesso presidente a lanciare il sasso nello stagno: “E’ sicuramente un giocatore interessante, non in chiave Inter ma in assoluto – ha detto Moratti ai microfoni di Mediaset Premium – Non solo per quello che fa in campo, ma per il potenziale che ha. Per il momento, però, non ne avremmo bisogno visto che abbiamo giocatori che in quel ruolo si sono già espressi bene. Comunque, rimane un giocatore da tenere d’occhio, seguirlo male non fa”.

Maicon verso la conferma? Moratti ha voluto stoppare anche le voci in circolazione sulla partenza di Maicon: “E’ un bravissimo ragazzo, non crea nessun problema come rapporti umani né tantomeno giocando a pallone perché è bravissimo. Lui è fondamentale per le vittorie e per il gioco, non vedo alcun problema”, ha concluso il presidente il presidente dell’Inter.

Tevez in bilico tra Inter e Juventus. Tevez vuole lasciare il Manchester City in cerca di nuovi stimoli. Vuole scnedere al caldo del sole italiano. La sua destinazione rimpalla tra Inter e Juventus. Milano e Torino sono destinazioni ben accette. “Sarà la famiglia a decidere”, dichiara ironico Tevez. L’ipotesi Inter lo intriga perché il club di Moratti è un colonia di nazionali argentini e il presidente nerazzurro potrebbe favorire l’arrivo a Manchester del corteggiatissimo Sanchez.

Spunta Coentrao. Il nazionale portoghese Fabio Coentrao ha dichiarato che il suo tempo al Benfica è al capolinea e che lo seguono grandi big europee. Alla lista già lunga (Real Madrid che è in pole, Bayern Monaco, Liverpool e Manchester City) si sarebbe aggiunta anche l’Inter. Il suo prezzo si aggira attorno ai 25/30 milioni di euro.

Idea Criscito. L’Inter avrebbe messo nel mirino Domenico Criscito. Il terzino del Genoa è molto richiesto. Intervistato da Sky, il suo procuratore Andrea D’Amico ha spiegato: “Sarà un’estate molto calda per lui, si parla di un interessamento di Inter, Bayern Monaco e Milan, ma non voglio anticipare nulla. Il ragazzo cerca un contratto importante e con una squadra ambiziosa”. Criscito potrebbe rinforzare la fascia sinistra, con Nagatomo al posto di Maicon se le parole di Moratti snon trovassero conferma.

Verso un’Inter più italiana. Ai recenti acquisti di Ranocchia e Pazzini, potrebbe seguire quella di altri talenti nostrani. La voglia dell’Inter di essere più italiana c’è tutta. I nomi più caldi sono quelli di Poli (Sampdoria), Parolo (Cesena) e Andreolli (Chievo). Visto che allo stato il reparto più fiacco è il centrocampo,  l’interesse per Poli e Parolo è chiaro. Per quanto riguarda Andreolli, in comproprietà tra Inter e Chievo, considerata la sua ottima stagione l’Inter starebbe pensando di riscattare completamente il cartellino. Andrebbe acompletare un reparto difensivo che potrebbe registrare la partenza di Materazzi e forse Cordoba.

Stefano Cordeschi – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali1 settimana fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato3 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni3 settimane fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film