Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – Lui. Bel.) Il calciomercato della Juventus è un cantiere aperto (QUI i particolari). C’è un organico mediocre da rivoltare come un calzino. Ci sono molti elementi della vecchia guardia da scartare (QUI i particolari). Bisogna affidare al nuovo allenatore Antonio Conte (nella foto) una squadra capace di aprire il nuovo ciclo voluto dal presidente Andrea Agnelli. L’ad Marotta si prepara a battere nuove piste, anche in funzione del 4-4-2 prediletto dall’ex allenatore del Siena.

Alla ricerca del “top player”. Altrove potete leggere la situazione delle trattative che riguardano Sanchez, per il quale si profila un duello aspro tra Juventus e Inter (QUI i particolari). Restano aperte le trattative con i vari Carlos Tevez e Karim Benze­ma. Un altro dei papabili, Sergio Aguero, ha confermato di voler lasciare l’Atletico Madrid. L’argentino lo ha reso noto direttamente, tramite il suo sito ufficiale: “Ho espresso al club la mia decisione di andarmene – ha scritto il 23enne sudamericano – ho chiesto loro di trattare con i club che mi richiedono”. Quali? La Juve deve battere la concorrenza di Real Madrid e Manchester City. Nel frattempo la voce secondo la quale Ribery rientrerebbe nei piani di mercato della Juventus è sempre più che fondata. Il giocatore è la prima scelta di Conte e dello stesso Agnelli. Il Bayern nicchia, ma il francese vorrebbe cambiare aria. Marotta e Nedved offrirebbero al Bayern 30 milioni di euro, cioè il valore di mercato di una delle colonne dei Bleus. Per ora la situazione “top player” è ancora lungi dallo sbloccarsi.

Si apre la pista Inler. La no­vità è rappre­sentata dal ritorno di fiamma juventino su Gökhan Inler. Sembrava che il giocatore svizzero dell’Udinese avesse le valigie pronte per Napoli.  In realtà la trat­tativa con il club partenopeo, in corso da quasi un anno, sembra essersi un po’ arenata. Anche se Sky ha appena  parlato di affare fatto tra le società, manca ancora ogni forma di accordo con il procuratore di Inler sull’entità dell’ingaggio. La Juve ne ha approfittato per farsi sotto.  I primi contatti risalgono alla settimana scorsa, quando Beppe Marotta e Fabio Paratici si sono messi sulle tracce del suo agente Dino Lamberti. Si confida sui tanti fronti aperti tra Agnelli e Pozzo (il riscatto di Motta Pepe, oltre alle avances per Sanchez), anche  perché lo svizzero di origine turca è considerato un giocatore adatto al 4-4-2 offensivo di Conte (sarebbe il più adatto per prendere il posto di Felipe Melo), Il possibile accordo tra Udinese e Napoli, con la presenza sempre minacciosa dell’Inter, ha convinto la Juve a uscire allo scoperto. Le possibilità, secondo Marotta, ci sono tutte.

E se arrivasse Dzeko? Rientra nel mirino della Juventus anche Edin Dzeko. L’attaccante bosniaco è stato preso dal Manchester City a gennaio per 35 milioni di euro e ha un ingaggio di oltre 6 milioni di euro a stagione. Un’annata decisamente no, la sua. Mancini sarebbe anche disposto a cederlo in prestito alla Juventus, con un diritto di riscatto molto alto. Un vantaggio per entrambi i club: il City proverebbe a recuperare un giocatore in cui crede e la Juve si troverebbe sul piatto un attaccante a titolo quasi gratuito. Il bosniaco sarebbe un’ottima alternativa, meno costosa, a Sergio Aguero.

Lievita il caso Aquilani. Si allontana Alberto Aquilani, sempre in attesa di conoscere il suo futuro. Il Liverpool aspetta l’of­ferta dalla Juventus, che però tarda ad arrivare. Beppe Marotta, che ieri si trovava a Manchester, potrebbe aver incontrato anche i dirigenti dei Reds. Si tratta di far scendere la quota di riscatto fino a 10-11 milioni contro i 16 pattuiti in estate. Il Liverpool non dovrebbe starci e si riprenderà il giocatore. Spunta anche il Milan. Galliani potrebbe inserirsi al po­sto dei bianconeri e portare il centrocampista romano in rossonero.

Il primo giorno di Pirlo. Dopo dieci stagioni al Milan è stato il primo giorno da juventino di Andrea Pir­lo. Di prima mattina ha effettuato, presso la clinica Fornaca di Torino, le visite mediche di rito. L’annuncio ufficiale del trasferimento di Pirlo in bianconero è stato già dato dal sito web del club bianconero. Il giocatore ha firmato un triennale da quattro milioni di euro netti a stagione. Tra un paio di giorni inizierà la sua avventura juventina anche l’ex Napoli Pazienza.

Lui. Bel. – www.calciopress.net

 

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni2 settimane fa

La Juventus si riprende il talento di Sofia Cantore: sarà qualcosa di travolgente?

Quando nella stagione 2020-21 Sofia Cantore fu trasferita alla Florentia San Gimignano, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni...

Editoriali2 settimane fa

Superlega Serie A femminile: un occhio di riguardo per i vivai

Per certificare il ruolo cruciale dei settori giovanili nella prossima Superlega professionistica della A femminile, è necessario tenere bene a...

Opinioni3 settimane fa

Calcio femminile e ‘grande storia’ dei club: solo il tifo non è negoziabile

Il calcio è uno sport bellissimo, a prescindere dal genere. La sua valenza sociale riposa nella trasversalità del tifo, che...

Editoriali3 settimane fa

Serie A e Serie B femminili: mancano pochi giorni alle iscrizioni

Il termine di scadenza per le iscrizioni ai campionati di Serie A e Serie B femminile incombe. Entro le ore...

Opinioni4 settimane fa

Calcio femminile, non solo Superlega: e la copertura mediatica?

La Serie A Femminile – con il passaggio al professionismo – deve stabilire la sua mission, che passa attraverso un...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, occorre ossigeno: in campo la ‘meglio gioventù’

✅ Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile rende ineludibile il potenziamento dei settori giovanili 👉🏾 “Serie A Femminile  e...

Opinioni3 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi