Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – Sa. Mig.) Nel giorno del suo 62esimo compleanno il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis (nella foto), si racconta al quotidiano Repubblica e prova a rimuovere le scorie lasciate della lunga querelle apertasi tra lui e l’allenatore Mazzarri (per qualche ora virtualmente sostituito dall’ex Genoa Gasperini). Ora che tutto è rientrato vuole rassicurare i tifosi sulla solidità del rinnovato connubio con il tecnico livornese (QUI i particolari).

De Laurentiis prova a spiegarsi: “Raramente, nella mia vita, sono ritornato sui miei passi. Ma nel calcio non si ha mai il tempo per una pausa di riflessione e le emozioni del campo amplificano tutti i problemi. Per questo è stato necessario far raffreddare il momento. Alle 22.30 di domenica sera è finita la partita contro la Juventus e avevo preso la mia decisione. Poi, dopo la cena e una notte di riflessione, ho deciso di convocare comunque Mazzarri. Avevamo bisogno di parlare con serenità, in maniera educata, civile e amichevole, senza le suggestioni del momento”. E conclude: “ La storia è finita così, con semplicità. Lavoreremo insieme per il prossimo biennio”.

L’allenatore alla fine resta, nonostante il gelo degli ultimi due mesi. Si può tornare a parlare di calciomercato, anche perché c’è una Champions da onorare (QUI le date del calendario della manifestazione Uefa). Facciamo il punto sulle manovre in corso in casa partenopea.

Finalmente arriva Inler? Ieri a Roma si è svolto un vertice tra De Laurentiis e Pozzo. Oggetto dell’incontro il passaggio di Inler dall’Udinese al Napoli. Quella per l’arrivo in maglia azzurra del giocatore svizzero di origini turche è una trattativa che si trascina da circa un anno. Nonostante il tentativo di irruzione della Juventus, forse troppo tardivo (QUI i particolari), potremmo essere alla svolta finale. Inler si trasferirà a Napoli per 12 milioni più l’altra metà di Denis, già in forza al club friulano. Perchè il punto interrogativo, allora? Perchè manca ancora l’accordo con il giocatore. Per completare definitivamente l’operazione e ufficializzarla, c’è da incontrare il suo agente per definire entità e durata dell’ingaggio. Fino ad allora, il punto interrogativo rimane.

Molta carne al fuoco. L’incontro tra De Laurentiis e Pozzo non si è limitato alla soluzione del caso Inler. L’asse Napoli-Udinese potrebbe sfociare in altre sorprese. Il presidente partenopeo ha chiesto notizie anche di Isla che potrebbe seguire Inler a Napoli per andare a costituire una coppia di centrocampo affiatata e di alto profilo. Resta in piedi la trattativa con la Sampdoria per portare in maglia azzurra il capitano Angelo Palombo che, da queste parti potrebbe trovare la sua definitiva consacrazione. Spuntano anche altre opzioni. La prima conduce all’esterno Mario Alberto Santana (si svincolerà a parametro zero dalla Fiorentina), al quale sarebbe stato offerto un triennale. La seconda a Blerim Dzemaili (in comproprietà tra Parma e Torino), già da tempo nel mirino. Il direttore sportivo azzurro, Riccardo Bigon, avrebbe avviato i contatti con i club interessati. L’ultima va dritta verso Trezeguet: l’ex centravanti della Juventus vuole chiudere l’avventura in Spagna (l’Hercules di Alicante è retrocesso in segunda division e il francese ha già in mano la rescissione del contratto che lo lega al club ancora per una stagione). L’ex bianconero avrebbe voglia di tornare in Italia, in una squadra che gioca le coppe europee: Napoli potrebbe essere la sede più appropriata per un giocatore non ancora 34enne e molto utile in chiave Champions per la sua grande esperienza in Europa.

Anche il Napoli fa la fila per Sanchez? Ma non finisce qui. Il club azzurro sta provando a entrare a gamba tesa anche nella trattativa per Sanchez. Del resto De Laurentiis lo ha detto chiaramente: oltre a Cavani, per la Champions, serve un altro attaccante a doppia cifra. massimo. E’ vero che c’è da battere la durissima concorrenza dell’Inter di Moratti (QUI i particolari), ma il Napoli potrebbe trovare il modo di attrezzarsi attraverso la cessione di uno dei suoi gioielli.

Quale futuro per Hamsik e Lavezzi? Una quantità notevole di cash potrebbe entrare nelle casse del Napoli attraverso la cessione di Hamsik al Milan. Galliani preme ed è pronto a mettere sul piatto un sacco di soldi (QUI i particolari). Senza contare che De Laurentiis potrebbe giocarsi la carta di riserva rappresentata da Lavezzi. Il giocatore è stato chiesto con insistenza dal ricco Manchester City di Roberto Mancini e ha un ottimo mercato. Sanchez al Napoli puro Fantacalcio? Fino a un certo punto. La Champions va onorata anche perché è una fonte inesauribile di soldi (QUI i particolari). In questi tempi difficili servono come il pane.

Sa. Mig. – www.calciopress.net

 

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali7 giorni fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato3 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni3 settimane fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film