Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – St. Ant.) Non ci sono più dubbi. La mezzala sinistra di cui si parla dall’inizio del calciomercato arriverà in maglia rossonera entro il 31 agosto (QUI i particolari), anche se Berlusconi e Galliani giocano a rimpiattino sul nome del prescelto. I movimenti del Milan non si fermeranno alla copertura di questo ruolo ritenuto cardine nel modulo di Allegri (nella foto), come è ovvio che sia per una squadra proiettata verso una dimensione europea (QUI i particolari). Spuntano altre suggestive ipotesi per il centrocampo. C’è da sostituire un certo Pirlo, che ha scelto di andarsene a Torino a rinforzare una Juventus in crisi di gioco e di risultati. Andiamo con ordine.

Sarà Hamsik la mezzala sinistra? Da qui al 31 agosto il Milan comprerà un giocatore che sarà una mezzala sinistra: chi sarà lo vedremo”, parole di Adriano Galliani diffuse dall’Ansa. “Non abbiamo mai chiesto Hamsik – dice l’ad rossonero – ma non si può escludere nella maniera più’ assoluta. Asamoah? Anche Hamsik e Fabregas possono giocare in quel ruolo. Fabregas costa troppo. Ganso non è una mezzala sinistra. Le nostre mezze punte sono Boateng e Seedorf. Seedorf? Abbiamo trovato dei punti di unione, quindi è rimasto”. Diversa la posizione del presidente Silvio Berlusconi che, durante una cena politica, si sarebbe lasciato andare a un “la decisione è presa: puntiamo dritto su Hamsik del Napoli”. Sulla questione, almeno allo stato delle cose, di dubbi ne restano pochi. Per portare a casa Marek Hamsik il Milan le proverà tutte. La spesa occorrente di 20-25 milioni non fa paura.

Cassano sfoglia la margherita. La telenovela che ha per protagonista  Cassano volge al termine? Dopo i primi entusiasmi, Fantantonio si è sentito messo in disparte. Quasi tutti erano pronti a scommettere in un suo addio a giugno. Ieri pomeriggio Galliani e Bozzo, agente del giocatore barese, hanno fatto il punto della situazione. Il giocatore ha reso nota la sua decisione di restare a Milano. Il fatto è che vuole giocare di più per non perdere la fiducia del ct Prandelli e il posto in Nazionale. Come escludere che, proclami a parte, da qui a fine agosto le cose non possano cambiare ancora?

Derby Milan-Inter per De Rossi e Pastore? Un altro giocatore pronto a irrompere nel calciomercato sarebbe Daniele De Rossi, centrocampista della Roma. Se la nuova proprietà del club giallorosso che fa capo all’americano Tom DiBenedetto dovesse mettere sul mercato il giocatore, Inter e Milan darebbero vita a un duello per accaparrarselo. A meno che i due club milanesi trovino un accordo di non belligeranza, come la mente fervida di alcuni addetti ai lavori comincia a prospettare. Se Zamparini si decidesse a cedere Pastore, anche se il numero uno rosanero insiste per un secco no e in caso di si parla di estero per “El Flaco”, Inter e Milan potrebbero addirittura accordarsi per dividersi la posta senza tirare troppo in alto il prezzo. Uno dei due finirebbe in maglia nerazzurra e l’altro si metterebbe la casacca rossonera. Fantacalcio, ma non troppo.

Ipotesi Aquilani e Lucho Gonzalez. Il Milan vorrebbe sostituire Pirlo con un centrocampista di uguale sostanza. Spunta così il nome di Aquilani. La Juventus non sembra del tutto intenzionata a riscattarlo dal Liverpool. Marotta sta traccheggiando da troppo. I Reds si stanno per stancare. Ecco così che si potrebbe intrufolare nella trattativa il club rossonero per portarsi a casa un giocatore che farebbe il cammino inverso di Pirlo. Infine giunge notizia che il centrocampista del Marsiglia Lucho Gonzalez è nel mirino del Malaga, ma piace molto anche a Milan e Roma. Per Galliani potrebbe essere il cavallo di Troia per arrivare a De Rossi.

St. Ant. – www.calciopress.net

 

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali6 ore fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali2 settimane fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato1 mese fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni1 mese fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi