Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – St. Ant.) Non ci sono più dubbi. La mezzala sinistra di cui si parla dall’inizio del calciomercato arriverà in maglia rossonera entro il 31 agosto (QUI i particolari), anche se Berlusconi e Galliani giocano a rimpiattino sul nome del prescelto. I movimenti del Milan non si fermeranno alla copertura di questo ruolo ritenuto cardine nel modulo di Allegri (nella foto), come è ovvio che sia per una squadra proiettata verso una dimensione europea (QUI i particolari). Spuntano altre suggestive ipotesi per il centrocampo. C’è da sostituire un certo Pirlo, che ha scelto di andarsene a Torino a rinforzare una Juventus in crisi di gioco e di risultati. Andiamo con ordine.

Sarà Hamsik la mezzala sinistra? Da qui al 31 agosto il Milan comprerà un giocatore che sarà una mezzala sinistra: chi sarà lo vedremo”, parole di Adriano Galliani diffuse dall’Ansa. “Non abbiamo mai chiesto Hamsik – dice l’ad rossonero – ma non si può escludere nella maniera più’ assoluta. Asamoah? Anche Hamsik e Fabregas possono giocare in quel ruolo. Fabregas costa troppo. Ganso non è una mezzala sinistra. Le nostre mezze punte sono Boateng e Seedorf. Seedorf? Abbiamo trovato dei punti di unione, quindi è rimasto”. Diversa la posizione del presidente Silvio Berlusconi che, durante una cena politica, si sarebbe lasciato andare a un “la decisione è presa: puntiamo dritto su Hamsik del Napoli”. Sulla questione, almeno allo stato delle cose, di dubbi ne restano pochi. Per portare a casa Marek Hamsik il Milan le proverà tutte. La spesa occorrente di 20-25 milioni non fa paura.

Cassano sfoglia la margherita. La telenovela che ha per protagonista  Cassano volge al termine? Dopo i primi entusiasmi, Fantantonio si è sentito messo in disparte. Quasi tutti erano pronti a scommettere in un suo addio a giugno. Ieri pomeriggio Galliani e Bozzo, agente del giocatore barese, hanno fatto il punto della situazione. Il giocatore ha reso nota la sua decisione di restare a Milano. Il fatto è che vuole giocare di più per non perdere la fiducia del ct Prandelli e il posto in Nazionale. Come escludere che, proclami a parte, da qui a fine agosto le cose non possano cambiare ancora?

Derby Milan-Inter per De Rossi e Pastore? Un altro giocatore pronto a irrompere nel calciomercato sarebbe Daniele De Rossi, centrocampista della Roma. Se la nuova proprietà del club giallorosso che fa capo all’americano Tom DiBenedetto dovesse mettere sul mercato il giocatore, Inter e Milan darebbero vita a un duello per accaparrarselo. A meno che i due club milanesi trovino un accordo di non belligeranza, come la mente fervida di alcuni addetti ai lavori comincia a prospettare. Se Zamparini si decidesse a cedere Pastore, anche se il numero uno rosanero insiste per un secco no e in caso di si parla di estero per “El Flaco”, Inter e Milan potrebbero addirittura accordarsi per dividersi la posta senza tirare troppo in alto il prezzo. Uno dei due finirebbe in maglia nerazzurra e l’altro si metterebbe la casacca rossonera. Fantacalcio, ma non troppo.

Ipotesi Aquilani e Lucho Gonzalez. Il Milan vorrebbe sostituire Pirlo con un centrocampista di uguale sostanza. Spunta così il nome di Aquilani. La Juventus non sembra del tutto intenzionata a riscattarlo dal Liverpool. Marotta sta traccheggiando da troppo. I Reds si stanno per stancare. Ecco così che si potrebbe intrufolare nella trattativa il club rossonero per portarsi a casa un giocatore che farebbe il cammino inverso di Pirlo. Infine giunge notizia che il centrocampista del Marsiglia Lucho Gonzalez è nel mirino del Malaga, ma piace molto anche a Milan e Roma. Per Galliani potrebbe essere il cavallo di Troia per arrivare a De Rossi.

St. Ant. – www.calciopress.net

 

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali4 settimane fa

Serie A Femminile, occorre ossigeno: in campo la ‘meglio gioventù’

✅ Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile rende ineludibile il potenziamento dei settori giovanili 👉🏾 “Serie A Femminile  e...

Opinioni1 mese fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali1 mese fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile e professionismo, serve subito un progetto: se non ora, quando?

Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile comporta l’entrata in un sistema calcio ormai alla canna del gas. Per...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile e professionismo: sarà il migliore di tutti i tempi?

L’incipit di 👉🏾 “A tale of two cities” offre un’idea suggestiva della dicotomia all’interno della quale continua a muoversi il...

Editoriali2 mesi fa

Il calcio va in tilt: la Serie A Femminile e nuovi modelli di professionismo

La Serie A Femminile, con il passaggio al professionismo, si appresta a entrare in un sistema ormai alla canna del...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi