Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – St. Ant.) A Delio Rossi non è bastato raggiungere la storica Finale di Coppa Italia con l’Inter, la terza nella storia del club rosanero. Né riuscire nell’impresa di far convergere all’Olimpico di Roma almeno 45mila tifosi rosanero (QUI i particolari). Con Zamparini non andava proprio d’accordo. Le strade dei due amici-nemici si sono (definitivamente?) separate. Il patron del club siciliano ha chiamato sulla panchina del Palermo Stefano Pioli. Il nuovo mister arriva dal Chievo Verona, piazza fin troppo tranquilla rispetto ai bollori che troverà in Sicilia. Ha sottoscritto un contratto biennale, che sembrerebbe aprire un’ipotesi di progetto. Nel frattempo Zamparini si muove con il solito dinamismo sul calciomercato. C’è da prepararsi alla Europa League, che incombe pericolosamente (QUI i particolari). Andiamo per ordine.

Grande attivismo di Zamparini. Mentre gli altri fanno chiacchiere, Zamparini conclude affari sia in entrata che in uscita. Intanto si permette di rinviare al mittente un’offerta di 50 milioni di euro, pervenuta dal Chelsea, per il suo gioiello “El Flaco” Pastore. Nel contempo cerca di ricavare il massimo da Ilicic, sulle cui tracce c’è anche l’Inter di Moratti (QUI i particolari), anche se lo considera incedibile.

Sei nuovi arrivi in rosanero. Il presidente Zamparini ha già messo a segno sei colpi, molti dei quali nel segno della linea verde che contrassegna il club rosanero. Nessun nome altisonante, ma la politica della società siciliana è questa, perfettamente in linea con le regole ferree del Fair Play Finanziario (QUI i particolari). Si comincia con Pablo Andres Gonzalez, attaccante 26enne del Novara (impegnato nei Play Off per la promozione in serie A). Era stato preso già nel mercato di gennaio, ma lasciato alla corte di mister Tesser fino al termine della stagione. Arriva invece dall’Hapoel Tel Aviv il 23enne Eran Zahavi, centrocampista offensivo di nazionalità israeliana ma con passaporto comunitario. Dal Lokomotiv Mosca è stato ingaggiato il 20enne Milan Milanovic, difensore di nazionalità serba in scadenza di contratto. Un altro ventenne di belle speranze è stato prelevato dall’Haladas: si tratta dell’ungherese Adam Simon, un jolly che potrà fare molto comodo a Pioli. Il difensore 24enne Eros Pisano proviene dal Varese. Dulcis in fundo dal Tolosa è stato ingaggiato, sempre a parametro zero, il 28enne difensore Mauro Cetto (esperto giocatore argentino pure lui in scadenza di contratto).

Liverani saluta
. A fronte dei sei arrivi si registra una sola cessione, peraltro ampiamente prevista. Il 35enne centrocampista Fabio Liverani si è svincolato a parametro zero e adesso cerca di sistemarsi in un club alla sua latezza dove poter concludere dignitosamente una carriera che lo ha portato fino alla Nazionale. Non mancheranno le occasioni per un giocatore esperto che ha dato molto alla causa rosanero.

Le altre piste calde. L’attivismo del numero uno rosanero lo porta a battere ancora altre piste, per mettere a disposizione di Pioli un organico che consenta al club il salto di qualità, senza contare che c’è da affrontare dignitosamente l’Europa League che richiede una rosa allargata. Nel solco della linea verde rosanero si inserisce la trattativa per il 21ennee Mirko Eramo, esterno destro alto che nell’ultima stagione ha giocato a Crotone (su di lui anche la Sampdoria). A centrocampo sono stati fatti sondaggi con Marco Donadel. Il 28enne centrocampista della Fiorentina è anche lui in scadenza di contratto e potrebbe arrivare a parametro zero. Zamparini sta trattando anche il 24enne Arouca del Santos: per portarlo a casa ci vogliono 5 milioni di euro e bisogna battere una concorrenza agguerrita (Roma e Fiorentina?). Sondaggio anche per Pablo Piatti, 24enne esterno alto di sinistra attualmente dell’Almeria (c’è da vedersela con Chievo, Udinese, Atletico Madrid e Benfica).

St. Ant. – www.calciopress.net

 

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni2 giorni fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Calciomercato2 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore: è una predestinata, parola di Carobbi

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Editoriali3 settimane fa

Stefano Braghin e la missione del calcio femminile in Italia

Il direttore della Juventus Women, Stefano Braghin, ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club...

Opinioni3 settimane fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film