Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

(Calciopress – Lui. Bel.) La decisione di Leonardo di lasciare l’Inter per il Psg ha sconclusionato i piani di Moratti (QUI i particolari). Un certo subbuglio serpeggia in casa nerazzurra (QUI i particolari). Altrettanto inatteso il rifiuto di Bielsa, con l’allenatore cileno che ha preferito declinare l’offerta.

Le manovre di calciomercato risentono dell’impasse determinato dalla fuga del tecnico brasiliano. Il suo sostituto non si è ancora materializzato. I contendenti sono almeno quattro. Vediamo quali, in ordine di preferenza.

Villas Boas. In cima alla lista dei desideri c’è l’allenatore del Porto, club lusitano fresco vincitore della Europa League. Un tecnico giovane (35 anni), già assistente di Mourinho (anche se vuole a tutti i costi liberarsi di questa figura di mentore che pesa sul suo futuro). Con il club portoghese ha fatto “triplete”, centrando anche campionato e coppa nazionale. Un vincente. Un rampante. L’allenatore con il profilo più vicino a quello voluto da Moratti. Ma anche il più difficile da raggiungere.

Mihajlovic. Per Sinisa Mihajlovic le cose sembravano quasi fatte (QUI i particolari). Il suo arrivo a Milano pareva essere una formalità. Poi le cose si sono un po’ complicate. Sia sul versante viola (i della Valle non hanno dato ancora l’ok per liberarlo dalla Fiorentina), sia su quello nerazzurro. Il suo curriculum non è dei più intriganti. Due anni come vice di Mancini. Una breve esperienza (con esonero) a Bologna. Un’altra più brillante a Catania. La stagione appena conclusa sulla panchina gigliata è stata poco esaltante. Sarà davvero l’allenatore giusto per l’Inter? Questo si chiede Moratti sfogliando la margherita.

Delio Rossi. Un ottimo tecnico, esperto quanto basta (51 anni), che fa giocare al meglio le sue squadre. Le panchine sulle quali si è seduto finora non sono particolarmente blasonate (Atalanta, Lecco, Lazio). La sua esperienza a Palermo con Zamparini è stata altalenante. Nel suo curriculum poca esperienza internazionale ad alto livello. Solo una Coppa Italia vinta in carriera. Potrebbe finire alla Fiorentina in caso di partenza di Mihajlovic.

Capello. Ha il miglior palmares in assoluto, senza parlare dell’esperienza internazionale legata anche all’età (61 anni). Milan, Real Madrid, Juventus, Roma, la panchina dell’Inghilterra come ct. Roba di lusso. Cinque scudetti vinti in Italia (uno revocato) e due in Spagna. Nonostante tutto non convince appieno Moratti, che lo ha messo in ultima posizione nella sua lista.

Lui. Bel. – www.calciopress.net

 

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film