Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – St. Ant.) Potrebbe essere la settimana clou del calciomercato giallorosso. La Roma sta per passare nelle mani di Thomas DiBenedetto e dei suoi soci americani. Walter Sabatini si prepara a costruire i primi tasselli della squadra da consegnare a Luis Enrique,

Arriva DiBenedetto. Unicredit e il gruppo Usa hanno programmato il closing tra il 7 e il 14 luglio. Domani il consiglio del club giallorosso si riunirà per la prima volta dopo le dimissioni della famiglia Sensi. A Claudio Fenucci – cooptato insieme a Baldissoni, Fiorentino e Mengrone nel board romanista – saranno conferiti i poteri e le deleghe propri di un amministratore delegato (ivi compresa la firma dei contratti di acquisto di nuovi giocatori). Sarà lui a gestire la società fino allo sbarco a Roma di DiBenedetto, il nuovo presidente del club nominato dall’assemblea dei soci del prossimo 30 luglio. Intanto il cda di Unicredit ha deciso un finanziamento di 40 milioni, ma l’operazione si chiuderà solo a metà mese.

Sabatini apre il mercato. La nomina di Fenucci consentirà a Walter Sabatini di fare le prime mosse sul mercato. La pressione del Tottenham su Bojan non sembra spaventare la Roma, che però deve ancora mettere nero su bianco l’accordo chiuso due settimane fa. Domani il diesse incontrerà Alfredo Garcia Amado, dg dello Sporting Gijon. Oggetto del meeting l’acquisto del laterale iberico José Angel Valdes, 21enne titolare della Under 21 spagnola. Nelle stesse ore atteso anche l’ingaggio del francese Loic Nego, ancora un 21enne (come Bojan e Valdes), in arrivo a parametro zero dal Nantes e destinato a un prestito (Cesena? Siena?). Quindi Sabatini cercherà di chiudere per il portiere Stekelenburg. L’Ajax nega la trattativa. “Non ce lo ha richiesto nessuno”, bluffa De Boer. L’agente sta però lavorando da tempo come intermediario con il club olandese: l’offerta giallorossa è ferma a 7 milioni e con 1-1,5 milioni in più si può fare.

Pressing su Pastore?
Sabatini potrebbe studiare la strategia migliore per portare a Roma Pastore. L’apertura di Zamparini è stata chiara: “Sarei contento se andasse alla Roma”. Serve però una proposta forte, in grado di mettere alle corde il Palermo e l’agente del fuoriclasse argentino Simonian. Con lui Sabatini ha discusso a lungo per Alvarez, sfumato e ormai a un passo dall’Inter.

Previste molte uscite. Si tratta di lavorare anche sul mercato in uscita, per fare cassa in attesa dei 40 milioni di Unicredit. Il primo a traslocare dovrebbe essere Doni. Il Liverpool è vicinissimo a chiudere, ma la Roma deve trovare l’accordo con il giocatore per la liquidazione (circa 1,5 milioni). Poi sarà il turno dell’altro portiere Julio Sergio, che piace a Siena e Torino. Infine Mirko Vucinic. “Lo convincerò a restare”, dichiara sornione Sabatini. Un modo per alzare la posta e far salire l’asta tra Juventus, Inter e Tottenham? In attesa di risolvere la questione De Rossi (dichiarato incedibile), si lavora anche su Menez e (forse) Borriello. Da qualche parte i soldi devono pur entrare,.

St. Ant. – www.calciopress.net

 

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film