Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – So. Gian) Dopo il raduno Massimiliano Allegri (nella foto) si tuffa nel lavoro e fa un primo punto sullo stato del mercato milanista.

Arrivi su misura
. “Abbiamo perso Andrea Pirlo, ma abbiamo acquistato due calciatori di livello europeo come Philippe Mexes e Taye Taiwo e due giovani interessanti come Alberto Paloschi e Stephan El Shaarawy. In più avremo a disposizione anche in Champions League giocatori che potevano scendere in campo solo in campionato: Mark Van Bommel, Urby Emanuelson e Antonio Cassano“.

Scambio Montolivo-Cassano?
”Si stanno facendo tanti nomi. Sono tutti calciatori di livello. Riccardo Montolivo è uno dei centrocampisti più forti d’Italia. E’ adatto alle grandi platee. Uno scambio con Antonio Cassano? No, perché Cassano resta al Milan. E poi, rispetto alla scorsa stagione, Antonio può giocare anche la Champions League”.

Quale top player?
“Bastian Schweinsteiger è un grande giocatore. Ma ci sono tanti giocatori come lui che possono giocare nel Milan. Marek Hamsik ha caratteristiche ideali per i miei schemi? Anche altri fanno al caso del Milan. Per il tipo di gioco che chiedo agli interni di centrocampo, preferisco giocatori di inserimento e di movimento. Ma non voglio parlare di Hamsik che è un giocatore del Napoli”.

Una rosa pletorica?
“Ci siamo già passati la scorsa stagione. Ma tutti hanno capito che per il bene della squadra qualcuno resta fuori e si fa trovare pronto quando serve. Abbiamo di fronte 60 partite. Dal 13 settembre, quando inizierà la Champions League, giocheremo ogni tre giorni. C’è bisogno di tutti. Magari, da qui al 31 agosto, partirà qualcuno. Ma per adesso ho solo due attaccanti da schierare nelle partitelle”.

So. Gian. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni2 giorni fa

Serie A Femminile a rischio invasione straniere: rafforzare i settori giovanili

Passa anche attraverso il ruolo cruciale del settore giovanile di ogni singolo club la transizione verso il professionismo della Serie...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile: ci sono voluti 50 anni per il professionismo

“Siamo fatti anche noi della materia di cui sono fatti i sogni: nello spazio e nel tempo di un sogno...

Editoriali1 mese fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali1 mese fa

La Serie A Femminile passerà a 10 club: Morace storce il naso

Carolina Morace ha scelto di prendere parte a “Campionesse“, la docuserie di Rakuten Tv disponibile dal 2 dicembre che racconta...

Editoriali2 mesi fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile, un calcio che ha bisogno di ‘storie’

Eduardo Galeano è l’autore di uno dei libri più belli mai scritti per spiegare il mondo del pallone. “Splendori e...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi