Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – Redazioneweb) Allo stadio Barbera (nella foto) prende il via per i club di serie A Tim la stagione ufficiale delle Coppe europee.

Il Palermo è la prima squadra italiana a scendere in campo. Stasera (calcio d’inizio ore 20.45) i rosanero del nuovo tecnico Stefano Pioli (che ha raccolto il testimone di Delio Rossi) se la vedranno con gli svizzeri del Thun. Si tratta della gara di andata del terzo turno preliminare di Europa League.

Nella conferenza stampa di presentazione della gara, Pioli tiene alta l’attenzione: “Giovedì scorso ho visto un avversario già in buone condizioni che ha giocato tenendo ritmi alti, visto anche il loro campo in erba sintetica. E’ una squadra con una buona organizzazione di gioco e con esterni offensivi importanti. Anche il loro centravanti Lustrinelli è importante. E’ una squadra che ha ottenuto buoni risultati in campionato e nelle qualificazioni, così dovremmo essere lucidi e dinamici. Avremo di fronte un avversario che sa chiudersi bene, in grado di ripartire con grande velocità”.

Il tecnico rosanero mostra una certa dose di fiducia sullo stato di salute fisica del Palermo: “In questi 25 giorni la squadra è cresciuta bene sia dal punto di vista fisico che tattico e quindi saremo competitivi. E’ chiaro che dovremo gestire bene i ritmi di gioco e fare una partita di grande sacrificio, considerando che non potremo tenere alti ritmi per tutti i novanta minuti. Dovremo essere bravi anche nel possesso palla e a punire i nostri avversari al momento giusto. Non sarà un match facile, gli svizzeri stanno meglio di noi come condizione atletica perché sono già al quinto impegno stagionale e ci sarà da soffrire”.

A proposito dell’undici iniziale, Pioli spiega di non aver ancora deciso: “Sicuramente i nostri meccanismi non saranno perfetti. Il tempo per preparare questo appuntamento non è stato ampio. Dovrò ancora decidere se giocare in avanti con una o due punte. E’ chiaro che cambieremo quello che sarà il sistema di gioco in base alle caratteristiche degli uomini che scenderanno in campo”.

Ai microfoni  anche Mattia Cassani: “Sappiamo che le differenze tecniche ci sono ma nel calcio non esistono solo quelle. Vista la loro preparazione, superiore rispetto alla nostra, dobbiamo mettere in campo compattezza e generosità. La differenza tecnica dovremo essere bravi noi a farla venire fuori”.

Il giocatore del Palermo allarga il discorso, mandando anche un messaggio ai tifosi siciliani: “Non credo molto al fattore campo, ogni partita fa storia a sé. Giocheremo questa gara pensando solo a questi 90′ e solo dopo ci tufferemo con la mente al match di ritorno in Svizzera. Siamo consapevoli che andremo a giocare su un campo in erba sintetica, vera novità per tutti noi. Tireremo le somme al termine di questi 180′. Sapere che la gente, nonostante queste belle giornate estive, ha voglia di venire a vedere il Palermo per noi è motivo d’orgoglio. Non capita tutti gli anni di giocare in Europa. Noi vogliamo arrivare ai gironi portando in alto il nome di Palermo e del Palermo. In questa città c’è sempre molto entusiasmo. I tifosi amano questa squadra anche se so che molti non hanno rinnovato l’abbonamento. Lo zoccolo duro però, parlo di quelli che ci seguono anche in trasferta, ci sarà sempre e ci sosterrà sempre”.

Tutto sul Ranking Uefa

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali4 settimane fa

Serie A Femminile, occorre ossigeno: in campo la ‘meglio gioventù’

✅ Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile rende ineludibile il potenziamento dei settori giovanili 👉🏾 “Serie A Femminile  e...

Opinioni1 mese fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali1 mese fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile e professionismo, serve subito un progetto: se non ora, quando?

Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile comporta l’entrata in un sistema calcio ormai alla canna del gas. Per...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile e professionismo: sarà il migliore di tutti i tempi?

L’incipit di 👉🏾 “A tale of two cities” offre un’idea suggestiva della dicotomia all’interno della quale continua a muoversi il...

Editoriali2 mesi fa

Il calcio va in tilt: la Serie A Femminile e nuovi modelli di professionismo

La Serie A Femminile, con il passaggio al professionismo, si appresta a entrare in un sistema ormai alla canna del...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi