Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – Lui.Bel.)  Tutto a posto per Mirko Vucinic, tanto atteso dai tifosi bianconeri e non solo (QUI i particolari). Quasi quattro ore di visite mediche, pausa pranzo e poi la firma sul contratto quadriennale che lo lega alla Juventus (4 milioni circa a stagione, oltre ai 15 versati alla Roma). Dopo le fotografie di prammatica arriva anche l’ora della prima seduta sul campo di Vinovo con la nuova maglia bianconera, sotto gli occhi attenti di Antonio Conte. Messo un primo punto fermo agli arrivi (Pirlo, Ziegler, Pazienza, Lichtsteiner e buon ultimo l’ex romanista), si apre per Marotta (nella foto) e Paratici la complicata pagina delle cessioni. Da segnalare un incontro con il presidente del Genoa Preziosi per avviare la trattativa che potrebbe portare verso la città ligure Marrone e Amauri. Intanto la Fiorentina indica la strada maestra per sbloccare l’operazione Vargas. Ha un nome preciso, quello di Quagliarella, che non coincide con i piani juventini.

Vucinic inizia l’avventura bianconera
. Alle 8.30, sotto l’occhio vigile del team manager Matteo Fabris, il giocatore è entrato nella Clinica Fornaca per sottoporsi alle visite mediche. Poi l’Istituto di Medicina dello Sport all’interno dello stadio Olimpico per ulteriori controlli. Nel primo pomeriggio l’arrivo in sede, accompagnato dal fedele procuratore Alessandro Lucci. Firma del contratto e al lavoro con Conte.

Sfoltire la rosa. L’imperativo di Marotta e paratici è adesso uno solo, sforbiciare un organico ridondante e del tutto inadeguato rispetto ai modesti impegni juventini (che si limiteranno nella prossima stagione a campionato e Coppa Italia). Solo dopo sarà possibile completare l’arrivo dei rinforzi chiesti da Conte, cioè un paio di esterni e un difensore centrale (QUI i particolari).

Marrone e Amauri verso il Genoa? Vertice a Genova, stamattina, tra Marotta e il presidente del club rossoblù Preziosi. Oggetto dell’incontro la cessione di Marrone, con Amauri al traino. Il giovane centrocampista torinese potrebbe passare al Genoa con la formula del prestito o della comproprietà. Tra le due società si ipotizza il contemporaneo passaggio sotto la Lanterna anche dell’attaccante italo brasiliano. Per centrare l’obiettivo, occorre un sacrificio di Amauri. Il giocatore dovrà spalmare su almeno tre anni il suo principesco ingaggio in scadenza nel 2012 (circa 4 milioni). Secondo il suo dal procuratore, Pocetta, si sarebbero fatti sotto altri club (Fiorentina, Parma e uno estero, forse l’Olympique Marsiglia).

Altre possibili partenze. Potrebbe lasciare la maglia bianconera anche il giovane difensore Frederik Sorensen. La sua destinazione potrebbe essere il Bologna. Il club felsineo lo vorrebbe in comproprietà e caldeggia il ritorno di Albin Ekdal. Magari accompagnato da Sergio Bernardo Almiron, per fare la “triplete”. Per i due centrocampisti della Juve si profila però un futuro idiverso: lo svedese è nel mirino del Cagliari e l’argentino sarebbe richiesto dal Catania.

Vargas si allontana?
 Secondo il quotidiano La Nazione di Firenze, se la Juve vuole portare a Torino Juan Manuel Vargas si deve preparare a dare in cambio Fabio Quagliarella. La controproposta bianconera (Martinez o Bonucci più cash non solletica il club viola dei fratelli Della Valle. Il rilancio sarebbe lo scambio quasi alla pari con il bomber ex Napoli. Un’ipotesi denegata, visto che Conte non sembra affatto intenzionato a privarsi di Quagliarella (uno dei giocatori più brillanti durante la tournée negli States). Dopo essere riuscito a portare Vucinic alla Juve senza sacrificare Marchisio, Marotta batterà altre vie per ingaggiare l’esterno gigliato.

Lui. Bel. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali1 settimana fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato3 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni3 settimane fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film