Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – So. Gian.) Che la tifoseria viola sia delusa è un dato palese. L’immobilismo che sembra regnare in società, con riflessi sul calciomercato che ristagna, sta provocando un vero crollo nella sottoscrizione degli abbonamenti (QUI i particolari).

Lo scontento del popolo gigliato è venuto fragorosamente alla luce in occasione del primo allenamento della squadra a San Piero a Sieve. In Mugello la Fiorentina, per il sesto anno consecutivo, sta svolgendo la seconda parte della preparazione estiva dopo il ritiro a Cortina d’Ampezzo.

I tifosi, in particolare quelli che fanno parte del gruppo dei “non tesserati” che occupano il parterre della curva Fiesole (nella foto) e del Settebello (storico club viola), hanno cominciato a lanciare cori contro i giocatori sul sottofondo più volte ripreso di “Rispettate la nostra maglia” e “Solo per la maglia, cantiamo solo per la maglia”.

Nel mirino soprattutto Montolivo (“Quando vai da Silvio?”, con chiaro riferimento al suo trasferimento al Milan) e Cerci (possibile destinazione Manchester City). Sono stati srotolati alcuni striscioni quali “Compriamo Aristoteles per la B-Zone” e “’Vieni avanti Teotino” (diretto al nuovo addetto stampa scelto dai della Valle). Sono stati infine distribuiti e affissi volantini con l’immagine di Giancarlo Antognoni definito “Il mio presidente”., per poi intonare cori come

A un certo punto il tecnico viola Sinisa Mihajlovic si è avvicinato al gruppo assiepato su una tribunetta del centro sportivo di San Piero a Sieve, invitandolo a fare a meno di contestazioni a priori. E’ seguita la reazione dei tifosi, caratteri zatta da urla e insulti verso l’allenatore serbo (spalleggiato dal dirigente Vincenzo Guerini e dal team manager Roberto Ripa).

E’ seguito un confronto dialettico di una ventina di minuti, concluso con l’assicurazione da parte di Mihajlovic del massimo impegno in vista della nuova stagione. Una rondine non fa primavera. Il clima di tensione nell’ambiente viola rimane.

So. Gian. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali1 settimana fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato3 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni3 settimane fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film