Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – Fran. Co.) Il calciomercato della Juve comincia a prendere forma. Gli arrivi di Vucinic e Vidal fanno seguito a quelli di Pirlo, Ziegler, Pazienza e Lichtsteiner.

Il tanto atteso top player, alla fine non si è visto. A meno che tale non possa essere considerato l’attaccante montenegrino ingaggiato dalla Roma.

Sono già partiti Felipe Melo e Sissoko. La rosa resta comunque pletorica e la sforbiciata dovrà essere robusta. Marotta (nella foto), che resta sotto pressione (QUI i particolari), sintetizza le sue mosse.

Marotta e il top player. Viene chiesto a bruciapelo a Marotta se sia Vucinic l’atteso top player? “Mirko, così come Pirlo e Vidal, è un giocatore di indiscussa qualità. Abbiamo investito 15 milioni per un ottimo elemento. Mi meraviglio, piuttosto, delle cifre fuori dall’etica del calcio e da ogni discorso di fair play finanziario che sono state spese per arrivare a giocatori come Sanchez e Aguero“.

Marotta e i nuovi arrivi. Oltre all’esterno sinistro e al difensore centrale, l’ad bianconero non esclude la possibilità di ingaggiare un centrocampista: “Le porte del mercato sono aperte sia in entrata che in uscita. E’ lecito aspettarsi di tutto. Adesso, però, dobbiamo sfoltire un gruppo sovradimensionato rispetto alle nostre esigenze stagionali”.

Marotta e le cessioni. Con ogni probabilità, la prossima cessione sarà quella di Manninger alla Sampdoria, come conferma Edoardo Garrone, figlio del patron blucerchiato: “Stiamo definendo l’accordo, entro domani o dopodomani faremo la scelta definitiva”.

Fran. Co. –
www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali1 settimana fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato3 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni4 settimane fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film