Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress-Stefano Cordeschi) Lo ha detto e ribadito più volte, Beppe Marotta, il mercato della Juventus non è ancora da considerarsi chiuso. Mancano infatti, alcuni tasselli importanti, per rinforzare la rosa a disposizione di Antonio Conte, che non può considerarsi completa con l’arrivo di Vucinic dalla Roma. Ecco che quindi torna in maniera prepotente il nome di Vargas, per inforzare la zona di sinistra dello scacchiere bianconero.

Una trattativa che è stata avviata già da tempo, ma le cui condizioni non erano ritenute vantaggiose per la società dei Della Valle. Il patron viola, Diego Della Valle, era stato lapidario, asserendo di essere la Fiorentina a dettare le condizioni della cessione del giocatore, e non altri. Si era chiesto alla Juventus di mettere sul tavolo solamente contante, eventualmente, da reinvestire sul mercato della società gigliata.

La nuova condizione posta dal club torinese prevede contanti per 12 milioni di euro più l’arrivo in viola di Amauri, che andrebbe a rinforzare un reparto avanzato, quello di Mihajlovic, al momento povero di pezzi pregiati. Il tecnico viola però, per rinforzare l’attacco, vorrebbe Floccari, sebbene Amauri potrebbe essere una valida alternativa, visto le caratteristiche dell’attaccante, capace di fare movimento su tutto il fronte. Le prossime ore potrebbero essere quelle decisive, anche se i bene informati, parlano di una eventuale chiusura della trattativa per dopo ferragosto.

Stefano Cordeschi – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali1 settimana fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato3 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni3 settimane fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film