Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress-Andrea De Marco) All’Ezio Scida va di scena il secondo turno eliminatorio della Tim Cup edizione 2011 e nella gara degli ex (Rossi, Bonomi, Ginestra e Caccavallo) si affrontano il coriaceo Crotone di Menichini contro il motivato Sorrento di Sarri. L’allenatore campano prova a sorprendere lo Squalo affidandosi alle scorribande offensive di Croce, Carlini e Corsetti, pronti a servire in tutti i modi il bomber Ginestra. I Pitagorici propongono la linea verde con un inedito Florenzi in versione terzino, affiancato dai solidi Vinetot e Tedeschi e con una linea mediana a tre composta da Eramo, Maiello e Calil; in avanti a supporto di Djuric ci sono De Giorgio ed il nuovo acquisto Ciano. 

PRIMO TEMPO: La prima frazione di gioco è a dir poco scoppiettante; comincia forte la squadra di Sarri che ci tiene a far bella figura dinanzi ad un collettivo di categoria superiore, ben impressionando con una struttura di gioco solida e rapida in fase offensiva, con Carlini che già al 10’ tenta di incunearsi nell’area di rigore alla ricerca del penalty, ma l’arbitro lascia proseguire. Tre minuti dopo è il sempreverde ex Ginestra a firmare un bolide in acrobazia che Belec riesce a respingere a fatica ed all’11 è Croce che ci prova, ma il portiere Rossoblù è ancora attento. Il Crotone si sveglia alla mezzora con Ciano che entrato nell’area avversaria scocca una saetta che scheggia il palo esterno e mette i brividi a Gegè Rossi. Il primo tempo si chiude con un tentativo di De Giorgio che termina sopra la traversa.

SECONDO TEMPO: La partita riprende senza cambi: i due allenatori confermano le disposizioni date nei primi quarantacinque minuti, ma i Pitagorici appaiono finalmente più motivati. Dopo appena dieci minuti Djuric e poi Tedeschi impattano di testa a colpo sicuro, ma Rossi risponde ancora egregiamente. Poi al quarto d’ora è Croce a dare a spettacolo, quando su invito magistrale dello scatenato Corsetti, trova al volo il tiro della serata, ma la palla timbra precisamente la traversa e Belec può tirare un sospiro di sollievo. Al 25’ è Ginestra a provarci con una bella azione personale, ma il tentativo è debole e termina a lato. Due minuti dopo Galardo, appena entrato, si invola sulla fascia e mette al centro un preciso rasoterra che finisce su De Giorgio proprio all’altezza del dischetto del calcio di rigore.. ma l’attaccante incredibilmente svirgola il pallone e lo fa carambolare oltre la linea di fondo. Al 34’ il concerto del maestro Menichini suona magie per i tifosi Rossoblù: il nuovo entrato Caccavallo disegna col compasso una traiettoria troppo invitante per il gigante Djuric che appoggia con mestiere verso l’accorrente Galardo: stop di petto e tiro al volo con la palla che viene leggermente deviata da un difensore Rossonero e termina la sua parabola sotto l’incrocio dei pali dove il pur bravo Rossi non può arrivare.

Per gli Squali è l’azione che chiude la partita e che spedisce i Rossoblù dritti verso il terzo turno della Tim Cup che si disputerà fra sette giorni al “Via del Mare” di Lecce contro i Giallorossi di casa. Il Sorrento torna invece in Campania con la consapevolezza di disporre di un collettivo solido, organizzato e tecnico: note queste tutte davvero positive e se il buongiorno si vede dal mattino, il campionato di Prima Divisione ha già trovato una sicura protagonista nella squadra Rossonera.

CROTONE-SORRENTO 1-0

CROTONE (4-3-2-1): Belec; Florenzi, Vinetot, Tedeschi, Migliore; Eramo, Maiello (22’ St Galardo), Calil; De Giorgio (37’ St Pettinari), Ciano (29’ St Caccavallo); Djuric. A disposizione: Bindi, Ligi, Terigi, Broso. Allenatore: Leonardo MENICHINI

SORRENTO (4-2-3-1): Rossi; Vanin, Romeo, Terra, Bonomi; Camillucci (37’ St Niang), Armelino; Corsetti, Croce (25’ St Bondi), Carlini (35’ St Scappini); Ginestra A disposizione: Casadei, Di Nunzio, Sabato, Ferrara. Allenatore: Maurizio SARRI

Arbitro: Marco DI BELLO di Brindisi (Longo-Meli/Rocca).
Marcatori: 34’ St Galardo (KR).
Ammoniti: Ginestra e Armellino (SO); Migliore (KR).
Recupero: +1 nel Primo Tempo, +4 nel Secondo Tempo.
Calci d’Angolo: 3 per il Crotone, 3 per il Sorrento.
Spettatori: 2000 circa con una piccola rappresentanza ospite.

Andrea De Marco – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali1 settimana fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato3 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni3 settimane fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film