Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – Redazioneweb) In Spagna il campionato non parte. La Liga ha confermato lo sciopero che farà saltare il primo turno del torneo. Resta a rischio anche la seconda giornata (QUI i particolari).

Nella serie A italiana il pericolo di uno stop incombe. Tuttavia Damiano Tommasi (nella foto), presidente dell’Assocalciatori, non perde l’ottimismo sulla possibile definizione dell’accordo con la Lega sul contratto collettivo dei giocatori prima del via del campionato.

“Lo sciopero? Mi sembra ci siano alte possibilità di evitarlo. Mi sembra di capire che qualche passo avanti si stia facendo, di sicuro la nostra intenzione non e’ quella di rompere o di creare disagio, ma di cercare di favorire il buon andamento del campionato partendo con il piede giusto”, esordisce Tommasi.

L’assemblea straordinaria della Lega serie A che si è tenuta ieri ha di fatto rimandato la discussione della materia al 24 agosto. Quel giorno è stato fissato Consiglio Federale a Roma. Lunedì il presidente della Figc, Giancarlo Abete, renderà noto il testo predisposto dalla Figc sull’art.7 oggetto della diatriba, vale a dire quello riguardante i fuori rosa.

“Se fino ad oggi non si è voluto firmare per vedere quel testo probabilmente da lunedì la Lega non avrà più questo problema, perciò l’intervento di Abete può essere importante”, spiega a Sky Sport 24.

“Certo, mi lascia un po’ perplesso il fatto che la Lega voglia vederlo prima della firma, visto che tutte le parti erano d’accordo di discutere dei fuori rosa solo dopo”, riflette a voce alta il presidente dell’Aic.

“La nostra posizione è sempre stata la stessa. Ci fidiamo di Abete e siamo convinti che possa interpretare nel migliore dei modi situazioni che, con la scusa della rosa ampia, possono sfociare in azioni discriminatorie nei confronti del calciatore”, conclude un positivo Tommasi.

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali1 settimana fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato3 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni3 settimane fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film