Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress- Redazioneweb) Il Milan si aggiudica il trofeo Luigi Berlusconi, battendo per 2-1 la Juventus. Il tecnico bianconero Antonio Conte si consola per la sconfitta facendosi forte della buona reazione dei suoi nella ripresa, dopo un primo tempo in cui la Juve è apparsa molto sotto tono. Deludono i due giocatori di fascia: Krasic a destra, apparso in ritardo rispetto ai compagni e il cileno Vidal a sinsitra, forze inadatto alla posizione di esterno.

Primo tempo tutto di marca rossonera. La squadra di Allegri appare molto più avanti nella preparazione e meglio amalgamata con un solo nuovo arrivato in campo (Taiwo). Al 9′ si sblocca il risultato: su un bel cross di Abate dalla destra, Boateng si coordina e scarica un destro al volo che fa secco Buffon. Il Milan si porta rapidamente sul 2-0 con Seedorf, che trasforma con precisione chirurgica un calcio di punizione concesso per dubbio fallo di mano di Vidal. In difficoltà Matri (nella foto) le cui condizioni fisiche non sono affatto buone, tanto da dover lasciare il posto a Del Piero prima dell’intervallo a causa di una caviglia dolorante.

Nella ripresa si vede finalmente la Juve, che ha messo nel motore un Del Piero in più. Ottima l’intesa con Vucinic: dla rete del 2-1 segnata dall’attaccante montenegrino nasce proprio da un’ispirazione di “Pinturicchio”. Nonostante ci sia ancora mezz’ora da giocare, le energie cominciano a venir meno su entrambi i fronti, anche per il gran caldo della serata milanese. La Juventus va vicina al gol con Del Piero e Krasic. Proteste per un possibile tocco di mano di De Ceglie, che devia oltre il fondo un tiro ravvicinato di Flamini. Nei minuti di recupero la Juventus cerca di arrivare ai rigori, ma il risultato non cambia.

Positive le sensazioni del tecnico rossonero Allegri: “Abbiamo fatto un ottimo primo tempo poi, complice il caldo, abbiamo aggiustato qualcosa nei ruoli nella ripresa. I ragazzi comunque hanno fatto bene, portando a casa la vittoria. Volevo vedere la condizione della squadra che mi è sembrata ottima. Siamo contenti, abbiamo fatto un gran primo tempo. Il mercato? Se arriverà qualcuno, dovrà essere uno da Milan, magari che abbia le caratteristiche di Pirlo, visto che lui è andato via e non è stato rimpiazzato”.

Milan-Juventus 2-1 (2-0)

MILAN (4-3-1-2):
 Abbiati, Abate (44′ st Oddo), Nesta (13′ st Ely), Bonera, Taiwo (3′ st Zambrotta); Gattuso (22′ st K. Boateng), Ambrosini, Seedorf (40′ st Antonini); Emanuelson; K. P. Boateng (30′ pt Flamini), Cassano 6.5. (1 Amelia). All.: Allegri
JUVENTUS (4-2-4): Buffon; Lichtsteiner, Bonucci, Chiellini, De Ceglie (41′ st Ziegler); Marchisio (28′ st Pazienza), Pirlo; Krasic (41′ st Quagliarella), Matri (44′ pt Del Piero), Vucinic, Vidal (9′ st Pasquato). (30 Storari, 33 Sorensen). All.: Conte
Arbitro: Brighi di Cesena
Marcatori: 9′ K. P. Boateng, 23′ Seedorf, 57’’ Vucinic
Spettatori: 41.302

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali1 settimana fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato3 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni4 settimane fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film