Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – Stefano Cordeschi) Roma-Slovan Bratislava 1-1. Un verdetto impetoso per i giallorossi, che escono clamorosamente dalla Europa League (QUI tutti i risultati degli spareggi). La Serie A Tim resta con due sole squadre nella competizione, dopo l’eliminazione del Palermo ad opera dei mediocri svizzeri del Thun. Accanto alla Lazio si schiererà l’Udinese, uscita stremata dalla sconfitta con l’Arsenal nei preliminari di Champions (QUI gli otto gironi usciti ieri dalle urne). Intanto la classica dell’Italia nel Ranking Uefa precipita. Bisogna cominciare a guardarsi attentamente le spalle dalla Francia (QUI i particolari).

Tornando alla partita davvero un brutto risveglio per gli americani di Boston che hanno investito una montagna di soldi nel club. Pessimo per Thomas DiBenedetto, giunto all’Olimpico addirittura due ore prima del fischio d’inizio per godersi l’atmosfera di uno stadio italiano (quasi 50mila gli spettatori presenti), costretto a sorbirsi la dura contestazione dei tifosi verso il sempre più solo Luis Enrique (nella foto).

Una sconfitta incredibile quella della Roma. I capitolini hanno dominato il campo, fallendo sull’1-0 almeno cinque o sei occasioni da rete, per farsi infilare come polli nel finale.

Il giovane tecnico spagnolo è nell’occhio del ciclone, solo contro tutti. L’ambiente gli è diventato ostile. L’ex allenatore della squadra B blaugrana ha sbagliato tutto, puntando su scelte integraliste che alla fine si sono rivelate astruse. Una sfida nei confronti del pubblico la sostituzione di Totti con Okaka al 74′. La partita era ancora sull’1-0, il risultato aperto e la qualificazione alla fase a gironi ampiamente alla portata. Cero il capitano era stanco, ma comunque in grado di risolvere la partita in qualunque momento con una giocata delle sue. Un errore capitale, quello di Luis Enrique, visto che la sostituzione di Totti ha coinciso con il pareggio dello Slovan.

Al di là dei dubbi sul modulo, sulla formazione schierata e sui cambi in corsa la Roma ha pagato caro le tante assenze e l’unico errore di tutta la serata. Rabbioso Stekelenburg, fino a quel punto spettatore non pagante della gara. La sensazione è che potrebbero non bastare i due acquisti di peso richiesti a Sabatini per il centrocampo per dare alla squadra il necessario equilibrio e poter essere protagonista in campionato.

ROMA-SLOVAN BRATISLAVA 1-1 (0-0)
Roma (4-3-3): Stekelenburg; Cicinho (8′ pt Rosi), Cassetti, Burdisso, Josè Angel; Perrotta, Vivian, Simplicio, Caprari (24′ st Verre), Totti (28′ st Okaka), Bojan. A disposizione: Lobont, Heinze, Taddei, Brighi.. Allenatore: Luis Enrique.
Slovan (4-5-1): Putnocky; Cikos, Dobrotka, Had, Pauschek; Bagayoko, Zofcak (46′ st Dosoudil), Grendel  (20′ st Stepanovsky), Kladrubsky, Guede; Sebo (42′ st Lacny). A disposizione: Bartalsky, Milinkovic, Kuzma, Kolcak. Allenatore: Weiss.
Arbitro: Ozkahya (Turchia).
Reti: 11′ Perrotta (R), 82’ Stepanovsky (B)
Spettatori: 47.302 spettatori, per un incasso di 784.864,00 euro.

Ranking Uefa, classifica aggiornata al 25/08/2011 

Stefano Cordeschi – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali1 settimana fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato3 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni3 settimane fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film