Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – Redazioneweb) In una situazione marasmatica, il ct della Nazionale Cesare Prandelli si appresta a diramare le convocazioni per gli ultimi due impegni ufficiali dell’Italia in vista delle qualificazioni di Uefa Euro 2012. Vista la pessima aria che tira nel mondo pallonaro, l’impegno del commissario tecnico si presenta particolarmente difficile.

In questo già confuso contesto (QUI i particolari) il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis (nella foto), ha convocato a sorpresa una conferenza stampa. Ha esposto ai giornalisti presenti il suo pensiero sugli argomenti caldi degli ultimi giorni, ma non si è limitato a questo.

Il vulcanico patron azzurro ha anche azzardato una decisione clamorosa: quella di non permettere ai propri giocatori di rispondere alla chiamata delle Nazionali. Come riporta il sito web calcionapoli24.it,  ha annunciato la sua proposta: “Io non voglio dare i miei giocatori alle Nazionali. Voglio parlare con Blatter a Ginevra, altrimenti lo sciopero lo facciamo noi. In Nazionale ci devono andare i giovani di 18 e 19 anni a farsi le ossa. Io voglio finanziare un referendum e voglio vedere quanti italiani desiderano vedere i loro calciatori di club in nazionale. Durante l’arco dell’anno non possiamo rinunciare ai nostri calciatori che rischiano infortuni seri”. 

Non manca una stoccata alla carta stampata: “Voi giornalisti della carta stampata fuorviate le mie dichiarazioni, io non parlerò più con voi, parlerò solo con le televisioni. Il taglio giornalistico va verso l’audiovideo, i giornali sono ormai finiti”.

Prandelli, la Nazionale e quel che resta del calcio

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali1 settimana fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato3 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni3 settimane fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film