Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – Redazioneweb) Il Presidente della Lega Serie A Beretta ribadisce all’Adnkronos la necessità di continuare a lavorare per trovare una soluzione dopo il rinvio della prima di campionato a causa dello sciopero indetto dai calciatori: “Ora si consuma questa prima settimana con questo sciopero incomprensibile e da lunedì si cercherà di riprendere le fila della vicenda. È possibile un incontro lunedì con Tommasi ed Abete, ma tutto è in fieri, non c’è nulla di definito. La situazione non è facile ma dobbiamo riprendere a lavorare”.

“Ovviamente i momenti di riflessione sono utili e interessanti soprattutto se arrivano da persone che hanno grande esperienza e grandi successi a livello internazionale – aggiunge Beretta riferendosi alle parole di Della Valle – Bisogna guardare con grande attenzione e interesse queste proposte e bisogna nel frattempo utilizzare le opportunità che capitano per fare dei passi nella direzione del cambiamento e dell’innovazione. L’accordo collettivo è uno di questi. Noi lo vediamo come un’occasione per fare dei passi in avanti sulla strada del rinnovamento e garantire sostenibilità nel medio e lungo termine al calcio italiano”.

Beretta spiega poi il rifiuto all’accordo ponte “poichè non aveva nessun senso firmare il testo di Campana, che la Lega non aveva mai considerato sufficiente. Inoltre c’è un deliberato molto chiaro dell’assemblea di Lega, che stabilisce la linea da seguire, e che con la maggioranza di 18 voti su 20 ha indicato le condizioni alle quali si poteva firmare l’accordo”.

Il numero uno della Lega Serie A ha parlato anche della parole del presidente del Coni, Gianni Petrucci dopo il mancato accordo: “Il monito di Petrucci è assolutamente condivisibile, va visto con attenzione, lo sciopero penso sia incomprensibile e totalmente incongruo rispetto alla discussione dei temi sul tappeto, visto che non esiste un solo calciatore in serie A che sia privo di contratto”.

Redazioneweb – www.calciopress.net

 

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali1 settimana fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato3 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni4 settimane fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film