Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – So. Gian.) Il sito web transfermarkt.de ha pubblicato una particolare classifica, aggiornata al 27/08/2011.

Anche se in linea con il Fair Play Finanziario introdotto dalla Uefa di monsieur Platini (QUI la lettera aperta diffusa all’inizio della stagione 2011-2012), è paradigmatica delle difficoltà in mezzo alle quali si dibatte il calcio italiano.

Lo sciopero dei calciatori con slittamento della prima giornata del campionato di serie A dopo la mediocre telenovela che prova la mancanza di leadership a tutti i livelli nel sistema pallonaro italiano (QUI i particolari) e l’arretramento nel Ranking Uefa con la cancellazione della quarta squadra in Champions League dal 2012-2013 (QUI i particolari) sono la punta dell’iceberg di un movimento sempre più simile a una barca che va per mare  senza nocchiero.

La classifica mette i fila i club europei che hanno incassato più soldi al calciomercato e vantano dunque un saldo attivo di tutto rispetto. Ebbene, tra le prime cinque ben tre sono società della serie A Tim. I numeri, come sempre parlano da soli.

1. Arsenal: 70.020.000
2. Palermo: 69.300.000
3. Atlético Madrid: 68.000.000
4. Udinese: 66.750.000
5. Genoa: 50.300.000

Il sito calciomercato.com, che riporta la notizia, si addentra in un’interessante analisi critica dei dati relativi alla Top Five dei saldi attivi di mercato in Europa. Conclude che, a bocce ferme, i tre club di serie A Tim dovrebbero chiudere con un saldo assolutamente brillante. Forse anche troppo, visti i risultati poco brillanti ottenuti da Palermo e Udinese nelle Coppe europee..

Atletico Madrid. Ha praticamente reinvestito l’intero capitale ricavato dalle milionarie cessioni di De Gea e Aguero (sono arrivati Falcao, Arda e Silvio).

Arsenal
. Sta provando il grande colpo in coda (Hazard, Elia o Sneijder?). Il club londinese, aggiungiamo, punta tutto sui giovani (QUI i particolari) e ha facilmente eliminato l’Udinese nei preliminari di Champions.

Udinese. Ha venduto molto e a prezzi importanti: Inler (17,5 mln), Alexis Sánchez (26 mln), D’Agostino (2.5), Zapata (7,5), mentre sul fronte arrivi ha fatto fatica. Fa parte del normale riciclo di talenti applicato dai Pozzo. Però il preliminare di Champions (e il popolo bianconero, aggiungiamo noi) meritava qualche sforzo in più.

Palermo. Subito fuori dall’Europa League (per mano dei modesti svizzeri del Thun). Protagonista di una campagna cessioni impressionante: Carrozzieri, Munari, Kasami, Goian, Sirigu, Liverani, Glik, Bovo, Lanzafame, Pastore, Raggi e Cassani. Il fronte arrivi è meno corposo e soprattutto meno stuzzicante dal punto di vista tecnico. Si punta sulla sopresa Zahavi e sulla solidità di Silvestre e Tzorvas. Il resto sono azzardi e potrebbe andar via anche capitan Miccoli.

Genoa. Da rimandare l’analisi sul club di Prezioni che ha ancora da spendere qualcosa nell’ultimo scorcio della campagna trasferimenti. Se arriverà Gilardinoil saldo resterà comunque in attivo, specie se Kucka e Palacio diventeranno nerazzurri.

So. Gian. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali1 settimana fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato3 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni3 settimane fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film