Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – St. Ant.) ll presidente dell’Inter, Massimo Moratti, giudica praticamente terminato il mercato nerazzurro con l’arrivo di Poli dalla Sampdoria e di Forlan dall’Atletico Madrid. Anche in casa nerazzurra pesa il Fair Play Finanziario di Platini che si abbatterà come una mannaia su un calcio italiano dimostratosi nettamente in ritardo sulla tabella di marcia delle regole fissate dal Panel (QUI i particolari).

Diego Forlan si dichiara innamorato di Moratti: “Non sempre a 32 anni si ha la possibilità di andare in un grande club, ringrazio il presidente di questa opportunità.E’ bello giocare in Italia dopo le esperienze in Premier e in Liga. Ho grandi stimoli”.

Ha firmato fino al 2016 anche Poli, fresco arrivato dalla Sampdoria. Un giocatore scelto da Moratti in ossequio alla “italianizzazione” che ha intrapreso per cambiare le proporzioni nello spogliatoio nerazzurro.

Arriverà solo a gennaio Kucka. L’ennesimo incontro con Preziosi del Genoa non ha dato luogo all’attesa fumata bianca né per lo slovacco nè per Palacio (su cui si sta proiettando anche la Roma per sostituire Borriello).

Moratti non ha perso le speranze per Tevez. La punta argentina del Manchester City sarebbe il primo, vero top player dell’opaca estate italiana. Ma sembra molto più semplice e realistico arrivare a Zarate.

Il portiere Viviano passerà al Genoa anche lui a gennaio, mentre sembra vicino l’accordo per la cessione di Santon (uno dei pochi under 21 utilizzati con regolarità nella serie A italiana) al Newcastle. L’offerta (6 milioni) è di quelle alle quali non si può dire di no. Intanto il Fulahm si muove su Muntari.

St. Ant. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali1 settimana fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato3 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni3 settimane fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film