Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – Redazioneweb) Il presidente del Palermo Zamparini (nella foto), alla chiusura del calciomercato, prima ha venduto Nocerino al Milan e poi ha licenziato l’allenatore Pioli senza concedergli l’opportunità di iniziare il campionato. Il numero uno rosanero confida in un ritorno di Delio Rossi che, per il momento, ha avuto il coraggio (l’accortezza?) di negarsi a questa opzione (QUI i particolari). Fatto che Strefano Pioli è stato esonerato. La prima squadra è stata affidata al tecnico della Primavera, Devis Mangia.

Oggi in occasione della presentazione dei nuovi acquisti, il presidente rosanero spiega le ultime scelte tecniche e di mercato in conferenza stampa. “Il Palermo in questi mesi ha investito, non si è certo indebolito: è appena iniziato un nuovo ciclo – sottolinea il numero uno di viale del Fante, come riporta il sito web rosanero -. L’esonero di Pioli nasce dalla preoccupazione per le prestazioni offerte dalla squadra in questo precampionato. Avendo in casa un giovane allenatore di valore come Mangia, abbiamo pensato ad una soluzione ponte che ci consentisse di verificare il suo valore. Ha una grande chance tra le mani, se farà bene potrebbe anche restare. Alcuni giocatori non avevano più le giuste motivazioni per restare qui, abbiamo acquistato calciatori che riteniamo di pari valore e che abbiano grande voglia di vestire la maglia rosanero. L’entusiasmo in questi casi è tutto. Sono convinto che la gente di Palermo sia con me e capisca i miei sforzi: sono certo di avere i tifosi al mio fianco”. 

Una trentina di sostenitori del Palermo si sono riuniti davanti allo stadio Renzo Barbera, durante la conferenza stampa, per contestare il presidente. “Non le merito, da quando sono qui il Palermo ha fatto grandi passi sul piano dell’immagine in Italia. Volete distruggere tutto col pessimismo? Siete liberi di farlo. Voi non mi conoscete: io non sono mai arrabbiato, esterno soltanto le mie impressioni. Aiuto chi ha bisogno, ho lottato in Lega per aiutare le piccole squadre che spesso mi hanno pugnalato. Il mio bilancio non è quello del Napoli: per non fallire mi servono 15 milioni di utile a stagione”.

Nell’ultimo giorno di mercato Zamparini ha cercato rinforzi. Spiega a repubblica.it: “Ero andato dritto su Amauri, amato da Palermo e che mi sarebbe costato una follia. Ha rifiutato noi, il Parma e il Marsiglia. Volevo Gago, avevo l’accordo con il Real Madrid per pagargli l’ingaggio. Aveva una trattativa già iniziata con la Roma, quando si è saputo Sabatini ha dovuto spendere due milioni per prendere il giocatore. Nocerino? Aveva già un accordo con il Milan, sarebbe andato lì comunque: va a guadagnare molto di più”.

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film