Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – Lui. Bel.) Detto del mercato “incompiuto” di Marotta (QUI i particolari) e dei grossi problemi in difesa che ne potrebbero derivare (QUI i particolari), è opportuno riflettere sul fatto che nel 4-2-4 di Antonio Conte (nella foto) hanno un’importanza di tutto rilievo soprattutto gli esterni.

In questo settore è venuto meno il tanto atteso top player a lungo promesso ai tifosi da Andrea Agnelli, ma una robusta iniezione di esterni alla rosa c’è stata da parte della dirigenza juventina.

E’ arrivato Eljero Elia, al quale la Vecchia Signora era stata molto dietro anche lo scorso anno. Marotta ha portato a Torino anche un paio di rincalzi.

Giaccherini Estigarribia, una bella coppia di “tap player“, dovranno però dimostrare di essere due giocatori “da Juve”. E’ stato fatto partire Pasquato, e su questo ci sarebbe molto da dire viste le indubbie qualità del giocatore.

La coppia di titolari, salvo errori od omissioni, sarà formata in partenza da Krasic sulla fascia destra e dall’olandese Elia su quella sinistra. Conte non ha molto feeling con il serbo. L’ex-Cska Mosca è sicuramente un gran cursore, va sul fondo e crossa al centro.  Ma non basta.

L’anno scorso, dopo un avvio al fulmicotone che aveva fatto pensare a chissà quali sfracelli, il giocatore si è perso per strada. In precampionato la sua indisciplina tattica è stata sconfortante. Krasic non riesce proprio ad assimilare (digerire?) i canoni tattici del 4-2-4 di Conte.

Un bel problema anche questo, che si aggiunge all’assenza di un centrale difensivo di sostanza (meglio due?). Si era parlato di addio, ma poi Milos è rimasto e si dichiara pronto a ripartire a testa bassa (forse anche troppo).

A gennaio alcuni dettagli (?!) potrebbero essere sistemati, sperando che non sia troppo tardi. Potrebbe arrivare il difensore centrale di spicco che tutti aspettavano. E potrebbe arrivare un altro esterno, se Krasic facesse nuovamente flop.

Il sito NuevoFutbol sostiene che Marotta sarebbe pronto a tornare all’assalto del Barcellona di Pep Guardiola per Ibrahim Afellay. I bianconeri sembrano intenzionati a rimettere sul piatto la cifra di 8 milioni di euro, già offerti in precedenza. La coppia di esterni, a quel punto, potrebbe parlare olandese.

Lui. Bel. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali1 giorno fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: ma sarà vera gloria?

Il passaggio al professionismo ridurrà a dieci il numero dei club iscritti alla Serie A femminile. Una riforma (affrettata?) da...

Editoriali1 giorno fa

La Serie A Femminile passerà a 10 club: Morace storce il naso

Carolina Morace ha scelto di prendere parte a “Campionesse“, la docuserie di Rakuten Tv disponibile dal 2 dicembre che racconta...

Editoriali4 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali4 settimane fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali2 mesi fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato2 mesi fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi