Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – Redazioneweb) La Germania è la prima squadra certa della qualificazione a UEFA EURO 2012. Il successo 2-1 nel finale della Turchia sul Kazakistan obbligava la Germania a vincere in casa contro l’Austria per avere la matematica certezza della qualificazione e gli uomini di Joachim Löw non si sono fatti pregare, piegando 6-2 i vicini di casa. Il pareggio 1-1 del Belgio in Azerbaigian ha rafforzato il secondo posto in graduatirua dei turchi, che martedì saranno di scena in Austria. L’Inghilterra si è portata in testa al Gruppo G con tre punti di margine grazie al successo 3-0 in Bulgaria e alla sconfitta 2-1 del Montenegro contro il Galles, che in precedenza non aveva ancora raccolto punti nel girone. Sorrisi anche per l’Olanda, che battendo 11-0 San Marino ha centrato il successo più ampio della sua storia e staccato ulteriormente la Svezia, seconda forza del Gruppo E, battuta 2-1 dall’Ungheria. La squadra di Bert van Marwijk ha ora sei lunghezze di vantaggio su scandinavi e magiari e vincendo martedì in Finlandia si assicurerebbe un posto in Polonia e Ucraina. Fatica di più l’Italia, che vince solo 1-0 in casa delle Isole Far Oer ma allunga a +8 sulla Slovenia che perde 2-1 in casa contro l’Estonia. La Serbia compie un bel passo verso il secondo posto vincendo 1-0 in casa dell’Irlanda del Nord, quinta ma a soli due punti dalla Slovenia. Nel Gruppo D la Francia vince 2-1 in casa dell’Albania e ora è a +3 sulla Bielorussia, che perde 2-0 in casa contro la Bosnia ed Erzegovina. Allunga in testa anche la Russia, che batte 1-0 la Ex Repubblica Jugoslava di Macedonia ed ora è a +2 su Repubblica d’Irlanda e Slovacchia che a Dublino pareggiano 0-0. Il Gruppo F è una corsa a due tra la Grecia, che vince 1-0 in Israele, e la Croazia, 3-1 a Malta e sempre staccata di un solo punto dalla capolista. Nel Gruppo H, il Portogallo vince 4-0 a Cipro mentre la Norvegia supera l’Islanda 1-0. La Danimarca le insegue a tre punti di distacco con una partita in meno non avendo giocato oggi. La Spagna, capolista nel Gruppo I, batte il Cile per 3-2 in amichevole. Giocheranno solo sabato le inseguitrici Scozia e Repubblica ceca. Le speranze di raggiungere gli spareggi della Lituania subiscono un brutto colpo dopo il pareggio senza reti contro il Liechtenstein.

GRUPPO A. Germania-Austria 6-2: 8′, 23′, 47′, Özil (G), 28′ Podolski (G), 42′ Arnautovic (A), 51′ Harnik (A), 84′ Schürrle (G), 89′ Götze (G); Turchia-Kazakistan 2-1: 31′ Ylmaz (T), 55′ Konysbaev (K), 90′ Turan (T); Azerbaijan-Belgio 1-1 (55′ Simons (B), 86′ Alivev (A)

GRUPPO B. Russia-Macedonia 1-0: 41′ Semshov; Irlanda-Slovacchia 0-0Andorra-Armenia 0-3: 35′ Pizzelli, 75′ Ghazaryan, 90′ (rig.) Mkhitaryan

GRUPPO C. Irlanda del Nord-Serbia 0-1: 67′ Pantelic; Slovenia-Estonia 1-2: 29′ Vassiljev (E), 78′ Matavz (S), Purje (E); Isole Far Oer-Italia 0-1: 11′ Cassano)

GRUPPO D. Bielorussia-Bosnia-Erzegovina 0-2: 22′ rig. Salihovic, 24′ Medunjanin; Albania-Francia 1-2: 11′ Benzema (F), 18′ M´Vila (F), 46′ Bogdani (A); Lussemburgo-Romania 0-2: 34′, 45′ Torje

GRUPPO E. Olanda-San Marino 11-0: 7′, 56′, 67′, 79′ Van Persie, 12′, 87′ Sneijder, 17′ Heitinga, 49′ Kuyt, 65′ Huntelaar, 90′ Wijnaldum; Finlandia-Moldova 4-1: 11′, 43′ Hämäläinen (F), 52′ (rig.) Forssell (F), 70′ aut. Armas (F), 85′ Alexeev (M); Ungheria-Svezia 2-1: 44′ Szabics (U), 60′ Wilhelmsson (S), 90′ Rudolf (U)

GRUPPO F. Israele-Grecia 0-1: 60′ Ninis; Georgia-Lettonia 0-1: 64′ Cauna; Malta-Croazia 1-3:11′ Vukojevic (C), 32′ Badelj (C), 38′ Mifsud (M), 68′ Lovren (C)

GRUPPO G. Bulgaria-Inghilterra 0-3: 13′ Cahill, 21, 45′ Rooney; Galles-Montenegro 2-1: 25′ Morison (G), 50′ Ramsey (G), 71′ Jovetic (M)

GRUPPO H. Norvegia-Islanda 1-0: 88′ rig. Abdellaoue; Cipro-Portogallo 0-4: 35′ rig., 82′ Ronaldo, 84′ Almeida, 90′ Danny

GRUPPO I. Lituania-Liechtenstein 0-0 

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali2 settimane fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali2 mesi fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato2 mesi fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni2 mesi fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato diffuso a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi