Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – So. Gian.) Meno tre giorni all’inaugurazione del nuovo stadio di proprietà della Juventus prevista per giovedì 8 settembre (QUI i particolari).

Il mondo bianconero sembra girare tutto attorno a questo evento straordinario. A margine dell’ottava edizione della “Vialli e Mauro Golf Cup” (evento benefico che si tiene al “Royal Park I Roveri” di Fiano Torinese) ne hanno parlato Agnelli, Platini e Del Piero.

Andrea Agnelli, presidente della Juve e vicepresidente del Royal Park I Roveri, usa parole che nascono dal cuore: “Il teatro dei nuovi sogni bianconeri è lo Juventus Stadium. Per me ricomincerà una piacevole consuetudine: partire dalla Mandria, raggiungere l’ex Delle Alpi, vedere la Juve. Da giovedì inizia una nuova era: siamo orgogliosi di aver portato a termine un investimento importante in un momento generale di grande difficoltà sportiva ed economica”. Il numero uno bianconero ribadisce gli obiettivi minimi del club alla vigilia della nuova stagione:Abbiamo seguito un programma comune con Marotta e ConteSiamo consapevoli che alcune squadre hanno qualcosa in più di noi, ma con la grinta e la determinazione possiamo ottenere risultati importanti”.

C’è anche il presidente della Uefa, Michel Platini: “Nel suo nuovo stadio la Juve può tornare a scrivere una pagina importante della storia del calcio. Al Comunale il club bianconero ha vinto per un centinaio di anni, spero che nel nuovo impianto possa ripetersi. Lo stadio di proprietà è una bellissima cosa. Tutte le grandi squadre dovrebbero seguire l’esempio dei bianconeri”. “Volete sapere se la Juve è tecnicamente pronta per tornare a vincere lo scudetto? – prosegue Platini – Credo di sì, ha buone potenzialità, ma non conoscendo bene i giocatori e le avversarie preferisco rimandare il giudizio a fine anno”. Dall’analisi di squadra si passa a quella dei singoli: “Ho visto Del Piero in grande forma. Pirlo comincia la sua avventura bianconera a 32 anni? A quell’età io avevo appena smesso. Normale, dopo aver corso tanto, ho dovuto fermarmi un po’ prima. Mi chiedete un giudizio sugli ultimi acquisti bianconeri, ma io non conosco bene la nuova Juve visto che non gioca in Europa. Non ricevo i canali televisivi che trasmettono le sue partite… E non so nemmeno se sarebbe giusto revocare lo scudetto del 2005-06 assegnato all’Inter: non conosco il dossier”.

La chiusura tocca ad Alex Del Piero, sempreverde cuore di capitano: “Il nuovo stadio? Speriamo significhi tantissimo per noi e che ci dia un aiuto in più. Da parte nostra, comunque, ci sarà il massimo impegno. L’augurio è che si possa respirare un’aria particolare, un’atmosfera bellissima. Io credo molto negli spiriti e spero di rievocare quello vincente del vecchio stadio”.

So. Gian. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film