Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – Redazioneweb) Due sedute di lavoro nella giornata di  ieri per la Nazionale al Centro Tecnico Federale di Coverciano (nella foto),  in vista della partita di domani al Franchi di Firenze contro la Slovenia per le qualificazioni a Euro 2012.

L’imbattibilità dell’Italia del ct Cesare Prandelli dura da 515’. Un solo gol subito in sette partite. Nel primato in classifica degli Azzurri e nei diciannove punti conquistati finira c’è anche questo record della difesa.

Uno dei protagonisti è senza dubbio il giovane Andrea Ranocchia, cresciuto nell’Under 21, che oggi può considerarsi uno dei pilastri della reparto difensivo azzurro. “Ho letto del record d’imbattibilità sui giornali – commenta il giocatore dal ritiro di Coverciano – e mi sembra un bel traguardo. Contro le Far Oer abbiamo preso un paio di contropiede un po’ stupidi, ma nell’arco di una partita ci può stare. Prandelli chiede molto ordine in campo (e pure fuori), contro le Far Oer lo abbiamo perso, dopo un buon inizio”.

Domani c’è la Slovenia, 90’ nel corso dei quali l’Italia può chiudere il discorso qualificazione: “Giocheremo per vincere – continua Ranocchia – sarà una partita diversa rispetto a quella con le Far Oer: loro sono reduci da una sconfitta e contro di noi si giocano le ultime ciance, quindi speriamo di trovare maggiori spazi per i nostri inserimenti. Dipende da noi, da quello che faremo in campo”.

Prandelli chiede ordine, personalità, continuità: “Stiamo cercando di trovare una nostra fisionomia. Serve tempo per imparare a toccarle tante volte la palla nel mio ruolo: sia il mister Gasperini che Prandelli ci chiedono di giocarla, e poi, quando ci si abitua, c’è anche più gusto. Nell’Inter giochiamo in maniera diversa rispetto alla Nazionale. Io con la difesa a tre di Gasperini a Genova mi sono trovato benissimo, poi, certo, l’Inter è abituata alla difesa a 4, serve un po’ di tempo per imparare, e lo stiamo facendo”.

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali1 settimana fa

Nazionale, Serie A e professionismo: la lunga estate calda del calcio femminile

L’estate è torrida come non mai. Un caldo infinito, iniziato già a maggio. Roba che, alla lunga, dà alla testa....

Nazionale2 settimane fa

Nazionale Femminile: il supporto Rai è stato un ‘flop’ per la crescita del movimento?

La Rai ha puntato molto sulla Nazionale Femminile. Secondo Andrea Fagioli, opinionista di ‘Avvenire, è stato un flop mediatico ➡️...

Editoriali3 settimane fa

Campionato Europeo: se il calcio femminile diventa qualcosa di travolgente

✅ Inghilterra-Svezia di ieri sera è stata gioia pura per gli occhi. La ciliegina sulla torta? Il magnifico gol di...

Nazionale4 settimane fa

Passata la delusione Nazionale, è ora di tuffarsi nel campionato di Serie A femminile

☑️ La delusione dell’Europeo va in archivio. Così speriamo tutti. L’eliminazione nella fase a gironi della Nazionale di Milena Bertolini,...

Calciomercato4 settimane fa

Serie A Femminile: il Parma mostra i muscoli e si candida come la sorpresa?

Il Parma inizia come meglio non sarebbe stato possibile la stagione che, in serie A Femminile, segnerà l’esordio del professionismo....

Nazionale1 mese fa

Il calcio femminile ha bisogno della Nazionale: sosteniamola senza se e senza ma

Il pareggio con l’Islanda, che avrebbe anche potuto diventare una vittoria, riapre il cuore dei tifosi alla speranza. Uso la...

Nazionale1 mese fa

Il calcio femminile, la Nazionale e l’Islanda: una questione di passione e di rispetto

Stasera la Nazionale femminile guidata dalla ct Milena Bertolini è chiamata a un esame di riparazione, dopo la pesante sconfitta...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi