Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – Sa. Mig.) Questa sera a Firenze l’Italia di Cesare Prandelli affronterà la Slovenia in una partita che può dare la matematica certezza della qualificazione a Uefa Euro 2012. Due le novità nella formazione azzurra, che scenderà in campo al Franchi con  Cassani (beo acquisto della Fiorentina) e Balzaretti al posto di Maggio e Criscito. Lo ha annunciato in conferenza stampa, alla vigilia dell’incontro, lo stesso Cesare Prandelli: “Sono quattro giocatori che si equivalgono, quindi gli equilibri non cambiano”.

Per il resto conferma della squadra che ha battuto un po’ a fatica le isole Far Oer, con la conferma della coppia d’attacco Cassano-Giuseppe Rossi. Qualche dubbio legato alla panchina, come spiega sempre il commissario tecnico: “La valutazione sarà esclusivamente tecnica, ma voglio aspettare fino all’ultimo. Ho sei attaccanti fortissimi, due giocano, due vanno in panchina e due, per forza di cose, andranno in tribuna”.

Gara fondamentale, quella di stasera. Prandelli incrocia le dita e ci fa un pensiero: “Sarebbe un sogno festeggiare la qualificazione proprio qui a Firenze. Mi auguro che sia una serata di festa per tutti, ho fiducia nei tifosi fiorentini, spero che siano in tanti a sostenerci come hanno sempre fatto”.
La strada non è in discesa, come sottolinea il tecnico azzurro: “Mi auguro e sono convinto che contro la Slovenia ci sia più spazio per giocare rispetto alla gara con le Far Oer, ma anche se non dovesse essere così, in questi giorni abbiamo studiato e provato soluzioni alternative per imporre il nostro gioco. Il rischio è che, essendo per la Slovenia l’ultima chance per restare in corsa (QUI i particolari), ce la metteranno tutta per renderci la serata difficile e, qualora dovessimo perdere l’interpretazione della partita, potrebbe subentrare la paura di non farcela. La strada che abbiamo scelto fin dall’inizio è quella del gioco, di imporlo sempre: e sono convinto che vincerò questa scommessa. Con il tempo, con più partite nelle gambe, possiamo solo migliorare”.

Sa. Mig. – www.calciopress.net

 

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali2 settimane fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali2 mesi fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato2 mesi fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni2 mesi fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato diffuso a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi