Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – Redazioneweb) L’Italia e i campioni in carica della Spagna si qualificano a Uefa Euro 2012 in una serata che ha visto anche Olanda e Inghilterra avvicinarsi al traguardo mentre la Croazia ha guadagnato la vetta del suo girone. Venerdì (QUI tutti i risultati del 02/09) nel Gruppo A, la Germania era diventata la prima nazionale a qualificarsi aggiungendosi così ai padroni di casa di Polonia e Ucraina nelle finali della prossima estate. Italia e Spagna sapevano che una vittoria avrebbe regalato loro lo stesso destino, e non hanno mancato l’appuntamento. All’Italia è servito un gol nel finale di Giampaolo Pazzini per battere la Slovenia 1-0, quanto basta per mantenere gli otto punti di vantaggio sulla Serbia – a sua volta alla ricerca di un posto negli spareggi anche se l’Estonia è un solo punto sotto. Nel Gruppo I, la Spagna ha vinto con un largo 6-0 contro il Liechtenstein; il secondo posto non è ancora stato assegnato, con la Scozia che ha battuto la Lituania 1-0 portandosi a due punti dalla Repubblica Ceca. L’Olanda non è ancora certa del primato nel Gruppo E, nonostante la vittoria 2-0 in Finlandia, ma ha sei punti di vantaggio sulla Svezia a due giornate dal termine. Anche se la Svezia dovesse accorciare prima della sfida dell’11 ottobre contro la capolista, avrebbe bisogno di vincere quella sfida con un risultato più ampio del 4-1 per conquistare la vetta. L’Inghilterra, invece, ha vinto per 1-0 in casa contro il Galles nel Gruppo G e si qualificherà pareggiando in Montenegro il 7 ottobre.

Nel Gruppo F c’è un volto nuovo in vetta, dopo che la Croazia ha superato Israele per 3-1 portandosi un punto sopra la Grecia, fermata 1-1 in Lettonia. La Danimarca ha battuto la Norvegia 2-0 a Copenhagen nel Gruppo H raggiungendo i propri vicini, che hanno giocato una gara in più, e il Portogallo – che ha riposato – a quota 13 punti. La Francia ha un solo punto più della Bosnia-Erzegovina, squadra contro la quale giocherà l’ultima gara del Gruppo D. I Bleus hanno pareggiato 0-0 in Romania mentre la Bosnia-Erzegovina ha vinto 1-0 contro la Bielorussia, battuta a sua volta venerdì e ormai fuori dai giochi. Le speranze della Romania sono ormai flebili. Quattro squadre sono ancora in corsa per la qualificazione nel Gruppo B dopo che la Russia è stata fermata sullo 0-0 dalla Repubblica d’Irlanda e l’Armenia ha trionfato 4-0 in Slovacchia. La Russia ha due punti più dell’Irlanda con Armenia e Slovacchia ulteriormente in ritardo di un punto. Nel Gruppo A della Germania, poi, la Turchia ha messo fine alle speranze dell’Austria di finire seconda pareggiando 0-0 a Vienna, e ha due punti di vantaggio sul Belgio.

GRUPPO A. Azerbaijan-Kazakhstan 3-2: Aliyev 53′, Shukurov 62′, Javadov 68′-Ostapenko 20′, Evstigneev 78′; Austria-Turchia 0-0
GRUPPO B. Russia-Irlanda 0-0; Macedonia-Andorra 1-0: Ivanovski 60′; Slovacchia-Armenia 0-4: Movsisyan 57′, Mkhitaryan 70′, Ghazaryan 81′, Sarkisov 90′
GRUPPO C. Estonia-Irlanda del Nord 4-1: Vunk 28′, Kink 32′, Zenjov 59′, Saag 90′ – Piiroja 40′ (aut); Serbia-Isole Far Oer 3-1: Jovanovic 6′, Tosic 23′, Kuzmanovic 69′ – Benjaminsen 37′; Italia-Slovenia 1-0: Pazzini 85′
GRUPPO D. Bosnia-Bielorussia 1-0: Misimovic 87′; Lussemburgo-Albania 2-1: Bettmer 27′, Joachim 78′, Bogdani 64′; Romania-Francia 0-0
GRUPPO E. Finlandia-Olanda 0-2
: Strootman 29′, De Jong 93’; Moldova-Ungheria 0-2: Vanczak 7′, Rudolf 83′; San Marino-Svezia 0-5: Kallstrom 64′, Wilhelmsson 70′, 90′, Olsson 81′, Hysen 89′
GRUPPO F. Croazia-Israele 3-1: Hemed 44′- Modric 47′  C, Eduardo 55′, Jelavic 57′; Lettonia-Grecia 1-1: Cauna 20′, Papadopoulos 84′; Malta-Georgia 1-1: Mifsud 25′ – Kankava 55’
GRUPPO G. Svizzera-Bulgaria 3-1: Shaqiri 45′, 62′, 90′ – Ivanov 9′; Inghilterra-Galles 1-0: Young 35′
GRUPPO H. Danimarca-Norvegia 2-0: Bendtner 24′, 45′; Islanda-Cipro 1-0: Sigthorsson 5′
GRUPPO I. Scozia-Lituania 1-0: Naismith 50′

Redazioneweb –
 www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile, occorre ossigeno: in campo la ‘meglio gioventù’

✅ Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile rende ineludibile il potenziamento dei settori giovanili 👉🏾 “Serie A Femminile  e...

Opinioni4 settimane fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali4 settimane fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali4 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile e professionismo, serve subito un progetto: se non ora, quando?

Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile comporta l’entrata in un sistema calcio ormai alla canna del gas. Per...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile e professionismo: sarà il migliore di tutti i tempi?

L’incipit di 👉🏾 “A tale of two cities” offre un’idea suggestiva della dicotomia all’interno della quale continua a muoversi il...

Editoriali1 mese fa

Il calcio va in tilt: la Serie A Femminile e nuovi modelli di professionismo

La Serie A Femminile, con il passaggio al professionismo, si appresta a entrare in un sistema ormai alla canna del...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi