Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – Redazioneweb) L’Italia e i campioni in carica della Spagna si qualificano a Uefa Euro 2012 in una serata che ha visto anche Olanda e Inghilterra avvicinarsi al traguardo mentre la Croazia ha guadagnato la vetta del suo girone. Venerdì (QUI tutti i risultati del 02/09) nel Gruppo A, la Germania era diventata la prima nazionale a qualificarsi aggiungendosi così ai padroni di casa di Polonia e Ucraina nelle finali della prossima estate. Italia e Spagna sapevano che una vittoria avrebbe regalato loro lo stesso destino, e non hanno mancato l’appuntamento. All’Italia è servito un gol nel finale di Giampaolo Pazzini per battere la Slovenia 1-0, quanto basta per mantenere gli otto punti di vantaggio sulla Serbia – a sua volta alla ricerca di un posto negli spareggi anche se l’Estonia è un solo punto sotto. Nel Gruppo I, la Spagna ha vinto con un largo 6-0 contro il Liechtenstein; il secondo posto non è ancora stato assegnato, con la Scozia che ha battuto la Lituania 1-0 portandosi a due punti dalla Repubblica Ceca. L’Olanda non è ancora certa del primato nel Gruppo E, nonostante la vittoria 2-0 in Finlandia, ma ha sei punti di vantaggio sulla Svezia a due giornate dal termine. Anche se la Svezia dovesse accorciare prima della sfida dell’11 ottobre contro la capolista, avrebbe bisogno di vincere quella sfida con un risultato più ampio del 4-1 per conquistare la vetta. L’Inghilterra, invece, ha vinto per 1-0 in casa contro il Galles nel Gruppo G e si qualificherà pareggiando in Montenegro il 7 ottobre.

Nel Gruppo F c’è un volto nuovo in vetta, dopo che la Croazia ha superato Israele per 3-1 portandosi un punto sopra la Grecia, fermata 1-1 in Lettonia. La Danimarca ha battuto la Norvegia 2-0 a Copenhagen nel Gruppo H raggiungendo i propri vicini, che hanno giocato una gara in più, e il Portogallo – che ha riposato – a quota 13 punti. La Francia ha un solo punto più della Bosnia-Erzegovina, squadra contro la quale giocherà l’ultima gara del Gruppo D. I Bleus hanno pareggiato 0-0 in Romania mentre la Bosnia-Erzegovina ha vinto 1-0 contro la Bielorussia, battuta a sua volta venerdì e ormai fuori dai giochi. Le speranze della Romania sono ormai flebili. Quattro squadre sono ancora in corsa per la qualificazione nel Gruppo B dopo che la Russia è stata fermata sullo 0-0 dalla Repubblica d’Irlanda e l’Armenia ha trionfato 4-0 in Slovacchia. La Russia ha due punti più dell’Irlanda con Armenia e Slovacchia ulteriormente in ritardo di un punto. Nel Gruppo A della Germania, poi, la Turchia ha messo fine alle speranze dell’Austria di finire seconda pareggiando 0-0 a Vienna, e ha due punti di vantaggio sul Belgio.

GRUPPO A. Azerbaijan-Kazakhstan 3-2: Aliyev 53′, Shukurov 62′, Javadov 68′-Ostapenko 20′, Evstigneev 78′; Austria-Turchia 0-0
GRUPPO B. Russia-Irlanda 0-0; Macedonia-Andorra 1-0: Ivanovski 60′; Slovacchia-Armenia 0-4: Movsisyan 57′, Mkhitaryan 70′, Ghazaryan 81′, Sarkisov 90′
GRUPPO C. Estonia-Irlanda del Nord 4-1: Vunk 28′, Kink 32′, Zenjov 59′, Saag 90′ – Piiroja 40′ (aut); Serbia-Isole Far Oer 3-1: Jovanovic 6′, Tosic 23′, Kuzmanovic 69′ – Benjaminsen 37′; Italia-Slovenia 1-0: Pazzini 85′
GRUPPO D. Bosnia-Bielorussia 1-0: Misimovic 87′; Lussemburgo-Albania 2-1: Bettmer 27′, Joachim 78′, Bogdani 64′; Romania-Francia 0-0
GRUPPO E. Finlandia-Olanda 0-2
: Strootman 29′, De Jong 93’; Moldova-Ungheria 0-2: Vanczak 7′, Rudolf 83′; San Marino-Svezia 0-5: Kallstrom 64′, Wilhelmsson 70′, 90′, Olsson 81′, Hysen 89′
GRUPPO F. Croazia-Israele 3-1: Hemed 44′- Modric 47′  C, Eduardo 55′, Jelavic 57′; Lettonia-Grecia 1-1: Cauna 20′, Papadopoulos 84′; Malta-Georgia 1-1: Mifsud 25′ – Kankava 55’
GRUPPO G. Svizzera-Bulgaria 3-1: Shaqiri 45′, 62′, 90′ – Ivanov 9′; Inghilterra-Galles 1-0: Young 35′
GRUPPO H. Danimarca-Norvegia 2-0: Bendtner 24′, 45′; Islanda-Cipro 1-0: Sigthorsson 5′
GRUPPO I. Scozia-Lituania 1-0: Naismith 50′

Redazioneweb –
 www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali6 ore fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: ma sarà vera gloria?

Il passaggio al professionismo ridurrà a dieci il numero dei club iscritti alla Serie A femminile. Una riforma (affrettata?) da...

Editoriali14 ore fa

La Serie A Femminile passerà a 10 club: Morace storce il naso

Carolina Morace ha scelto di prendere parte a “Campionesse“, la docuserie di Rakuten Tv disponibile dal 2 dicembre che racconta...

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali3 settimane fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali2 mesi fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato2 mesi fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi