Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – So. Gian.) Tra Fiorentina e Montolivo i canali aperti per il rinnovo del contratto si sono definitivamente chiusi (QUI i particolari).

Lo conferma il presidente del club viola Cognigni (nella foto): “Ci ha detto che non firma, che vuole andare a giocare in una squadra più importante della Fiorentina e ha ribadito che non crede più nel nostro progetto Ne prendiamo atto, a questo punto la farsa è finita. Io stesso ho parlato con Branchini e mi aveva detto che c’era una disponibilità a cercare un accordo. Invece…”.

L’ex capitano ha incontrato l’azionista di riferimento Andrea Della Valle. Quaranta minuti che hanno chiuso il discorso. A infastidire la Fiorentina è anche la presenza di una società che avrebbe architettato la regia di questa rottura. “Abbiamo la sensazione che il giocatore abbia subito condizionamenti esterni. Anche il suo rifiuto alla Roma, probabilmente, era stato condizionato da altri. Dietro la suo rifiuto c’è un’abile regia. Sono stati bravi”.

Resta il punto interrogativo del rapporto con i tifosi. “Non voglio nemmeno pensare che ci saranno delle ritorsioni da parte dei tifosi nei suoi confronti. Riccardo non si è comportato bene, andare via così vuol dire non riconoscere quanto ha fatto questa società per lui, ma sappiamo come è il calcio e non possiamo farci niente”.

Il giocatore rimarrà a disposizione della società e continuerà ad allenarsi con gli altri. Spiega ancora Cognigni: “Deciderà Mihajlovic se farlo giocare o mandarlo in panchina, il tecnico non avrà nessun condizionamento da parte della società. E’ chiaro che ci siamo rimasti male e che Andrea Della Valle sia molto amareggiato”.

Il tecnico della Fiorentina replica: “Se Riccardo sta bene, gioca. Come tutti gli altri. In questi giorni l’ho visto bene, come sempre del resto”. Per la gara al Friuli contro l’Udinese Montolivo è stato regolarmente convocato.

So. Gian. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali4 ore fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: ma sarà vera gloria?

Il passaggio al professionismo ridurrà a dieci il numero dei club iscritti alla Serie A femminile. Una riforma (affrettata?) da...

Editoriali11 ore fa

La Serie A Femminile passerà a 10 club: Morace storce il naso

Carolina Morace ha scelto di prendere parte a “Campionesse“, la docuserie di Rakuten Tv disponibile dal 2 dicembre che racconta...

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali3 settimane fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali2 mesi fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato2 mesi fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi