Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – Sa. Mig.) Fiorentina-Parma 3-0, questo il verdetto della partita giocata al Franchi (nella foto) per la quarta giornata di campionato.

La squadra viola centra la seconda vittoria interna e ritrova Jovetic. Non sono tutte rose e fiori per Sinisa Mihajlovic, alle prese con una grana dietro l’altra. Al rognoso caso Montolivo e all’assenza di Gilardino, si aggiunge da ieri la plateale contestazione di Cerci. Il giocatore, che ha segnato la rete del 2-0, non gradisce affatto la sostituzione a un quarto d’ora dalla fine e lo dà a vedere a tutto lo stadio.

Nel primo tempo poche emozioni. Tutto si decide nella ripresa. Meno di un minuto e Jovetic sblocca porta in vantaggio i viola finalizzando un passaggio di Behrami. Un quarto d’ora dopo è Cerci batte Mirante, insaccando di testa il cross di Vargas apparso in buona forma. Poi Alessio Cerci, sostituito al 74′, va su tutte le furie con Mihajlovic che evita con molto aplomb qualsiasi replica sul campo. A meno di dieci minuti dalla fine chiude la partita Jovetic. Il secondo gol del talento montenegrino dà il segno di un recupero che, alla Fiorentina di questi tempi, serve non poco.

Nel dopo-gara Stevan Jovetic conferma a viola channel di aver ritrovato se stesso: “Una doppietta che cancella l’infortunio! E’ stata una partita complicata che si è risolta solo nel secondo tempo. Abbiamo giocato tutti bene e sono felice di essere stato protagonista. Da domani si pensa al Napoli. Ho sempre pensato alla Fiorentina e anche al rinnovo. Il mio dovere è solo fare gol e assist. Montolivo? Cercheremo di aiutarlo perché è un grande giocatore. Dovremo sostenerlo finché è qua perché da sempre il massimo. I goal li aspettavo da tanto tempo, sono molto felice per me e perla squadra. Il primo lo dedico alla mia famiglia, l’altro a Gilardino.”

Contento anche Santiago Silva, che si è assunto iol compito di sostituire Gilardino: “La Fiorentina ha vinto 3-0 e questa sera sono molto contento. E’ diverso il campionato italiano da quello argentino, mi è mancato il gol ma sono tranquillo. Il mio movimento è servito per far segnare agli altri”.

Sa. Mig. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni7 ore fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Calciomercato3 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore: è una predestinata, parola di Carobbi

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Editoriali1 mese fa

Stefano Braghin e la missione del calcio femminile in Italia

Il direttore della Juventus Women, Stefano Braghin, ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club...

Opinioni1 mese fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film