Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – Sa. Mig.) L’Assemblea della Lega Serie A, riunitasi ieri per concludere la precedente riunione del 01/09, ha assegnato a Sky e Mediaset  i pacchetti 1 e 3 dell’invito ad offrire per i diritti audiovisivi, in ambito nazionale, della Serie A per il periodo 2012-2015.

“E’ un risultato molto soddisfacente – ha commentato il presidente Maurizio Beretta (nella foto) -, la media annua di questi due pacchetti per le prossime tre stagioni è di 829 milioni di euro, con un incremento di 37 milioni a campionato rispetto alla media dell’ultimo biennio, che pure comprendeva i diritti d’archivio, ora scorporati e in mano alle Società che potranno venderli singolarmente. Questo risultato ci consente di guardare all’obiettivo del miliardo di euro a stagione con grande fiducia”.

“Se guardiamo agli introiti da diritti televisivi delle maggiori leghe europee – ha spiegato Beretta – siamo la Lega che vende domesticamente meglio di tutte i propri diritti. Nel complesso dei diritti televisivi (Inghilterra 1.358, Italia 1.000, Spagna 670, Francia 655, Germania 472) solo l’Inghilterra riesce a vendere meglio di noi, ma siamo convinti che la differenza tra noi e loro, basata tutta sui diritti esteri, possa diminuire nei prossimi anni. In una fase difficile per l’economia il calcio italiano riesce ad incrementare i propri ricavi e questa è una conferma della qualità che viene riconosciuta al prodotto che siamo in grado di offrire”.

Il Presidente Beretta ha poi spiegato che i criteri di ripartizione delle risorse (la spinosa questione dei bacini d’utenza, ndr), “sia per la stagione passata per la quale siamo vicini ad un accordo, sia per quelle future, saranno oggetto di un’Assemblea totalmente dedicata a queste tematiche”.

L’Assemblea ha infine stabilito di recuperare il 21 dicembre 2011 la prima giornata di campionato rinviata lo scorso 28 agosto per lo sciopero.

Sa. Mig. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni3 giorni fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Calciomercato3 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore: è una predestinata, parola di Carobbi

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Editoriali1 mese fa

Stefano Braghin e la missione del calcio femminile in Italia

Il direttore della Juventus Women, Stefano Braghin, ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club...

Opinioni1 mese fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film