Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – Fran. Co.) Per la 5a giornata del campionato di Serie A TIM si gioca domani sera l’anticipo Milan-Cesena. Allo stadio Giuseppe Meazza (nella foto) il calcio d’inizio è fissato alle ore 20,45.

La squadra di Allegri  è reduce dal pareggio interno con l’Udinese, ottenuto grazie alla rete del giovane El Shaarawi che ha replicato al vantaggio iniziale dei bianconeri (siglato dal cecchino Di Natale).

Milan in emergenza infortuni, anche se l’infermeria comincia a svuotarsi. Per la gara di domani contro la formazione di Giampaolo (ancora a zero punti in classifica) e quella di mercoledì contro i ceki del Plzen valida perla Champions League, Allegri dovrà quasi arrampicarsi sugli specchi.  Saranno dieci gli indisponibili sul versante rossonero. Si tratta di Ambrosini, Antonini, Boateng, Bonera, Flamini, Gattuso, Ibrahimovic, Mexes, Pato e Robinho. Le scelte sono in pratica obbligate.

In difesa davanti ad Abbiati ci saranno Abate sulla fascia destra e Zambrotta su quella sinistra, mentre la coppia di centrali sarà formata dai due titolari Thiago Silva e Nesta, che stanno tenendo in piedi la baracca con stoicismo. Il centrocampo sarà affidato a NocerinoVan Bommel Seedorf (ovvero il tris di titolari di questo periodo buio). Sulla trequarti agirà Aquilani. In avanti Allegri potrebbe concedere un turno di riposo per Cassano (mercoledì Fantantonio dovrà per forza giocare, vista l’inutilizzabilità di Inzaghi in Champions). Le chance offensive del Milan sarebbero in questo caso sulle spalle di Inzaghi El Shaarawy.

La probabile formazione del Milan anti-Cesena:

MILAN (4-3-1-2): Abbiati; Abate, Thiago Silva, Nesta, Zambrotta; Nocerino, Van Bommel, Seedorf; Aquilani; El Shaarawy, Inzaghi.

Fran. Co. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali2 settimane fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali2 mesi fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato2 mesi fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni2 mesi fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato diffuso a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi