Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

(Calciopress – Lui. Bel.) Come abbiamo anticipato in un precedente articolo (QUI i particolari), si potrebbe andare in Europa verso una liberalizzazione dei diritti tv legati al calcio.

Tutto nasce dalla “furbata” della proprietaria di un pub inglese che utilizzava, all’interno del suo locale, un decoder con una scheda greca meno costosa dell’equivalente britannica. Per questo presunto abuso era stata multata per una cifra pari a 8.000 sterline (circa 9.400 euro).

La sentenza della Corte Europea, investita della delicata questione, è arrivata oggi. Potrebbe mettere a soqquadro il mondo pallonaro del Vecchio Continente.

La Corte ha deciso che fissare limiti territoriali e nazionali per l’uso di schede per decoder è in contrasto con le norme sul mercato unico europeo. I privati hanno dunque diritto a utilizzare le loro schede ovunque essi credano, nell’ambito dei 27 paesi membri.

Un parere che mette fine all’esclusiva territoriale delle licenze per la ritrasmissione degli incontri di calcio. Il sistema che vieta ai telespettatori di seguire le partite con una scheda di decodificazione in altri Stati membri è infatti per i giudici “contrario al diritto dell’Unione europea”.

Il tribunale rileva che una normativa nazionale che vieti l’importazione, la vendita o l’utilizzazione di schede di decodificazione straniere è contraria alla libera prestazione dei servizi e non può essere giustificata nè con riguardo all’obiettivo della tutela dei diritti di proprietà intellettuale, nè dall’obiettivo di incoraggiare l’affluenza del pubblico negli stadi.

La sentenza va dunque contro gli accordi esclusivi firmati dalle emittenti televisive con le varie Leghe sportive nazionali. Una decisione che colpisce soprattutto il lucrativo contratto firmato dalla Premier League con varie emittenti europee e potrebbe avere un impatto enorme sugli introiti che il campionato inglese riesce ad ottenere dalla cessione dei propri diritti tv nel resto d’Europa.

In Italia il problema potrebbe riguardare Sky e Mediset, nei rapporti intercorrenti con le Leghe di serie A e serie B. Non resta che attendere gli sviluppi sul piano giuridico e pratico.

Lui. Bel. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film