Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

(Calciopress – Ro. Be.) Per la 10a giornata del campionato di serie A Tim si gioca oggi pomeriggio l’anticipo Roma-Milan. Allo stadio Olimpico (nella foto) il calcio d’inizio è fissato alle ore 18.

Nella Roma saranno assenti Cicinho, Kjaer, Lobont, Rosi, Taddei e Totti. Recupera Pjanic, che però potrebbe partire dalla panchina. Per la gara con i rossoneri il tecnico capitolino Luis Enrique convoca solo 18 giocatori e si affida al 4-3-3. In porta Stekelenburg. Difesa con Cassetti e Juan Angel esterni, mentre i due centrali saranno Burdisso più uno tra Juan e Heinze. Il centrocampo sarà formato da Perrotta, De Rossi e Gago. In posizione avanzata Bojan, Lamela e Osvaldo (ballottaggio con Borini).

Il Milan sarà privo di Antonini, Flamini, Gattuso, Mexes. Pato e Seedorf. Per la trasferta con i giallorossi il tecnico rossonero Allegri convoca 20 giocatori e sceglie il 4-3-1-2. In porta Abbiati. Difesa schierata con Abate e Bonera (ballottaggio con Taiwo) sulle fasce, mentre Nesta e Thiago Silva formeranno la coppia di centrali. Il centrocampo sarà affidato a Aquilani, Van Bommel (preferito a Ambrosini) e Nocerino. Sulla linea della tre quarti agirà Boateng. In posizione avanzata Ibrahimovic e Robinho (con Cassano che partirà dalla panchina).

Probabili formazioni:

ROMA (4-3-3): Stekelenburg; Cassetti, Burdisso, Juan, Juan Angel; Perrotta, De Rossi, Gago; Bojan, Lamela, Osvaldo. A disposizione: Curci, Heinze, Pizarro, Pjanic, Greco, Borriello, Borini. Allenatore: Luis Enrique
MILAN (4-3-1-2): Abbiati; Abate, Nesta, Thiago Silva, Bonera; Aquilani, Van Bommel, Nocerino; Boateng; Ibrahimovic, Robinho. A disposizione: Amelia, Taiwo, Zambrotta, Ambrosini, Emanuelson, Cassano, El Shaarawy. Allenatore: Allegri

Ro. Be. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film