Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress-Redazioneweb) Alla Juventus la decisione di rinviare la gara in posticipo contro il Napoli non è proprio andata giù.

Pur rispettando le decisioni prefettizie e del comitato per la sicurezza pubblica, la società bianconera esterna la propria perplessità. E’ stata sbagliata anche la tempistica della decisione, arrivata all’ora di pranzo quando su Napoli splendeva addirittura il sole.

La partecipazione alla riunione presso la Prefettura napoletana del direttore sportivo partenopeo, Riccardo Bigon,  non è piaciuta ai vertici bianconeri. Una presenza scomoda quella di Bigon, quasi interpretata come un viatico al rinvio viste anche le fatiche della squadra di Mazzarri in Champions League.

Dura la reazione bianconera, che attraverso il proprio sito ufficiale ha diffuso un comunicato sibillino ma deciso. A parlare è stato l’Amministratore Delegato, Giuseppe Marotta: “Gli ordini delle autorità prevalgono, come giusto, sull’interesse sportivo. Siamo dispiaciuti perché avevamo preparato a fondo questa partita e siamo in un buon momento di forma, reduci da una bella vittoria. Il Napoli, che ha partecipato al vertice, avrà certamente avuto qualche elemento in più per aiutare le autorità nell’analisi. Purtroppo i fatti di questi giorni prevalgono sul resto e il calcio non può e non deve vivere al di fuori della realtà”.

La diatriba continua anche sulla data presunta del recupero. Si è parlato del 14 dicembre, quando verrà recuperata l’altra gara rinviata per maltempo, ovvero, Genoa-Inter. La società bianconera chiederà alla Lega di applicare il regolamento, che prevede il recupero della partita nel primo giorno utile. Nel caso specifico la Juventus chiederà di scendere in campo il 30 novembre.

In casa Napoli le repliche sono arrivate dal presidente Aurelio De Laurentiis, il quale ha appoggiato senza indugio la decisione presa dal Prefetto e delle altre autorità presenti alla riunione. Il tecnico partenopeo, Walter Mazzarr si è dichiarato dispiaciuto di non aver disputato una gara alla quale il Napoli guardava con particolare attenzione, per dare una soddisfazione ai propri tifosi.

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni17 ore fa

La Juventus si riprende il talento di Sofia Cantore: sarà qualcosa di travolgente?

👉🏾 Questo articolo era stato pubblicato da Calciopress nel luglio 2022, a futura memoria. Lo riproponiamo, perchè Sofia Cantore ha...

Opinioni3 settimane fa

Coppa Italia Femminile: per conoscere meglio i 16 club di una serie B ad alto potenziale

Domenica 11 settembre prende il via la prima giornata della Fase a Gironi di Coppa Italia Femminile ➡️ il programma....

Opinioni4 settimane fa

Serie B Femminile: è possibile l’impresa di far concorrenza alla Serie A?

Da subito Calciopress ha ritenuto opinabile e affrettata la scelta di entrare nell’era professionistica del calcio femminile con una Superlega...

Editoriali1 mese fa

La Nazionale, la Serie A e il professionismo: la lunga estate calda del calcio femminile

Un’estate torrida come non mai. Un caldo infinito, iniziato già a maggio. Roba che, alla lunga, dà alla testa. Non...

Opinioni1 mese fa

Calcio femminile e ‘grande storia’ dei club: solo il tifo non è negoziabile

Il calcio è uno sport bellissimo, a prescindere dal genere. La sua valenza sociale riposa nella trasversalità del tifo, che...

Nazionale2 mesi fa

Nazionale Femminile: il supporto Rai è stato un ‘flop’ per la crescita del movimento?

La Rai ha puntato molto sulla Nazionale Femminile. Secondo Andrea Fagioli, opinionista di ‘Avvenire, è stato un flop mediatico ➡️...

Editoriali2 mesi fa

Campionato Europeo: se il calcio femminile diventa qualcosa di travolgente

✅ Inghilterra-Svezia di ieri sera è stata gioia pura per gli occhi. La ciliegina sulla torta? Il magnifico gol di...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi