Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

(Calciopress – Redazioneweb)  Firmato oggi a Vicenza, nella Sala degli Stucchi del Comune, a margine del Consiglio Federale, l’Accordo Collettivo tra Lega Serie B e Associazione Italiana Calciatori. Lo rende noto il sito web della Lega Bwin.

Sempre nella stessa occasione è stato annunciato l’accordo raggiunto anche con le altre due componenti tecniche degli allenatori, Aiac, e dei preparatori atletici, Aipac che ha bisogno ora dei necessari passaggi istituzionali in Figc e Assemblea di Lega per poter essere poi ratificato.

Al tavolo il Presidente federale Giancarlo Abete, il Presidente della Lega Serie B Andrea Abodi, quello dell’Aic Damiano Tommasi, dell’Aiac Renzo Ulivieri e dell’Aipac Stefano Fiorini.

Questi i principali punti dell’accordo:

1)    Modularità dei parametri salariali a seconda della categoria: permette una più precisa programmazione economica a medio-lungo termine attraverso l’obbligo della previsione dei differenti corrispettivi lordi per ciascuna stagione sportiva in caso di promozione o retrocessione.

2)    Compartecipazione al raggiungimento del risultato sportivo: incremento della percentuale della parte variabile legata ai risultati sportivi della squadra.

3)    Flessibilità della gestione del rapporto contrattuale: facoltà di recesso a favore di entrambe le parti in coincidenza con l’ultima stagione contrattuale.

4)    Responsabilità etica: estensione all’illecito sportivo e alle violazioni in materia di scommesse della riduzione retributiva oggi limitata al doping.

5)    Fondi di solidarietà: costituzione di un fondo nel quale confluirà lo 0,5% dell’importo lordo dei contratti, con finalità e modalità che a breve verranno individuate dalle parti.

6)    Respiro temporale medio-lungo: durata triennale dell’accordo collettivo che permetterà alle società di dare certezze in termini di contratti e costi salariali.

Il Presidente della Lega Serie B Andrea Abodi ha sottolineato come “un accordo triennale garantisce stabilità in maniera sistemica. Infatti oltre ai giocatori il risultato è stato raggiunto anche con tutte le altre componenti tecniche, gli allenatori e, per la prima volta, con i preparatori atletici ai quali viene riconosciuta la giusta dignità contrattuale.

E’ un accordo innovativo, che permette una garanzia di programmazione gestionale e un differente approccio fra le parti in modo da allontanare il rischio di contenzioso e contribuire alla serenità dell’ambiente. Se siamo arrivati a questo risultato è anche merito del lavoro che professionisti di Aic e Lega Serie B hanno portato avanti in questi mesi”.

Il Presidente dell’Aic Damiano Tommasi sottolinea la durata triennale “sintomo di una reciproca soddisfazione e di un approccio costruttivo che ha consentito, pur nella diversità delle posizioni, di raggiungere un’intesa in tempi brevi. Questo ci ha permesso un punto di incontro anche su temi delicati come la responsabilità etica e la flessibilità. Personalmente questo accordo mi rende ottimista anche sulle relazioni future”.

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film