Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – Lui. Bel.) Hanno fatto rumore le dichiarazioni rilasciate dal presidente del Coni, Gianni Petrucci (QUI i particolari).

Il numero uno dello sport italiano, dopo aver definito chiusa la questione con la Juventus a seguito della pronuncia di incompetenza del Tnas, ha parlato di “calcio malato di doping legale” e ha annunciato “norme anti-arroganza”.

Numerose e controverse le reazioni alle riflessioni di Petrucci (nella foto). Vediamone alcune.

Giancarlo Abete (presidente della Figc): ‘Rafforzare la dimensione dello sport giocato rispetto allo sport nelle aule dei Tribunali: il presidente Petrucci ha interpretato con efficacia e concretezza un sentimento condiviso dalla Figc e che sempre più va diffondendosi dentro e fuori il mondo dello sport e naturalmente nel mondo del calcio, a tutti i livelli”.

Fiorentina (per i fratelli Della Valle e Mencucci). Nessun ricorso alla giustizia ordinaria da parte della Fiorentina per quanto riguarda l’articolo 22 delle Noif, le norme interne alla Federcalcio, in seguito alle condanne per Calciopoli. E’ quanto si apprende dalla società viola. “La Fiorentina – si legge in una nota – non ha presentato alcun ricorso al tribunale civile. La società lavora per modificare le norme federali soltanto attraverso gli organismi sportivi, la Lega di serie A ed il Consiglio federale di Federcalcio”.

Lazio (per Claudio Lotito). Dopo il comunicato della Fiorentina, arriva anche quello della Lazio. Il club biancoceleste nega di aver presentato ricorso alla giustizia ordinaria per quanto riguarda l’articolo 22 delle Noif. “La S.S. Lazio spa ed il suo Presidente Dott. Claudio Lotito comunicano che alla data odierna non è stato proposto alcun ricorso in sede civile nei confronti della Federcalcio”, riporta il sito ufficiale della societa’ biancoceleste.

Roberto Mancini (allenatore Manchester City). “Ho ascoltato il suo discorso di oggi e faccio i complimenti a lei e anche al presidente della Figc Giancarlo Abete”. Dopo averlo seguito in tv da Londra, il tecnico del Manchester City, Roberto Mancini, ha voluto complimentarsi tramite un sms con il presidente del Coni, Gianni Petrucci, per il grido d’allarme su un mondo del calcio sempre più malato di ‘doping legale’, lanciato questa mattina dal capo dello sport italiano.

Cellino (presidente del Cagliari). “Non so quali siano i motivi che hanno provocato le dichiarazioni di Petrucci, ma sono d’accordo con lui: bisogna cambiare”. Il vicepresidente di Lega e presidente del Cagliari, Massimo Cellino, risponde al presidente del Coni che stamattina ha parlato di ‘calcio malato di doping legale’ e di ‘un comitato di saggi per norme anti-arroganza’. “Sono pronto a prendermi la mia parte di responsabilità” -spiega Cellino- ma io rispetto le regole. Mi sto muovendo, senza sbandierare ciò che sto facendo”.

Andrea Agnelli(presidente della Juventus). Il presidente della Juventus, Andrea Agnelli, ha risposto al presidente del Coni Gianni Petrucci in una conferenza stampa convocata alle 17,30 di oggi al centro sportivo di Vinovo. Il dirigente bianconero sceglie la strada della collaborazione: “Petrucci chiede un paso indietro? Io chiedo a Petrucci ed al nuovo ministro dello Sport, Piero Gnudi, di fare un passo avanti, di aprire un tavolo politico, per valutare i fatti emersi dal 2006 al 2011 e concentrare i nostri sforzi per creare un futuro migliore per lo sport italiano e per il calcio di alto livello, una delle prime 10 industrie italiane e uno dei maggiori contribuenti”.

Lui. Bel. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni17 ore fa

La Juventus si riprende il talento di Sofia Cantore: sarà qualcosa di travolgente?

👉🏾 Questo articolo era stato pubblicato da Calciopress nel luglio 2022, a futura memoria. Lo riproponiamo, perchè Sofia Cantore ha...

Opinioni3 settimane fa

Coppa Italia Femminile: per conoscere meglio i 16 club di una serie B ad alto potenziale

Domenica 11 settembre prende il via la prima giornata della Fase a Gironi di Coppa Italia Femminile ➡️ il programma....

Opinioni4 settimane fa

Serie B Femminile: è possibile l’impresa di far concorrenza alla Serie A?

Da subito Calciopress ha ritenuto opinabile e affrettata la scelta di entrare nell’era professionistica del calcio femminile con una Superlega...

Editoriali1 mese fa

La Nazionale, la Serie A e il professionismo: la lunga estate calda del calcio femminile

Un’estate torrida come non mai. Un caldo infinito, iniziato già a maggio. Roba che, alla lunga, dà alla testa. Non...

Opinioni1 mese fa

Calcio femminile e ‘grande storia’ dei club: solo il tifo non è negoziabile

Il calcio è uno sport bellissimo, a prescindere dal genere. La sua valenza sociale riposa nella trasversalità del tifo, che...

Nazionale2 mesi fa

Nazionale Femminile: il supporto Rai è stato un ‘flop’ per la crescita del movimento?

La Rai ha puntato molto sulla Nazionale Femminile. Secondo Andrea Fagioli, opinionista di ‘Avvenire, è stato un flop mediatico ➡️...

Editoriali2 mesi fa

Campionato Europeo: se il calcio femminile diventa qualcosa di travolgente

✅ Inghilterra-Svezia di ieri sera è stata gioia pura per gli occhi. La ciliegina sulla torta? Il magnifico gol di...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi