Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – Sergio Mutolo) Il caso Sion arriva oggi al capolinea. La vicenda del club svizzero, riammesso in Europa league dal tribunale civile cantonale di Vaud dopo essere stato escluso dalla Uefa di Michel Platini (nella foto con il suo omologo della Fifa, Sepp Blatter), ha tenuto banco in queste settimane.

Un grosso problema per la competizione europea (che potrebbe uscire stravolta dall’eventuale reintegro della società elvetica) e, in generale, per il calcio moderno che potrebbe restare schiacciato sotto il peso della giustizia ordinaria.

Le sentenze dei tribunali civili, intanto, si accavallano e si contraddicono. Dopo la sentenza d’appello di un tribunale ordinario che ha stravolto la prima udienza dando ragione alla Fifa l’esito della vicenda resta nebuloso.

Oggi il Tas, cui la Uefa ha demandato la decisione sulla riammissione del Sion, si pronuncerà sul caso. Il presidente del club elvetico, il combattivo Constantin, spande ottimismo su un esito a suo vantaggio.

Se il verdetto odierno gli fosse favorevole,la Europa League ne uscirà stravolta stravolta. Non sarebbe più possibile, arrivati a questo punto della competizione – il 30 novembre si gioca il quinto turno della Fase a Gironi – aggiungere altre due partite nel girone I (dove è inserito anche l’Udinese).

Contro questo tipo di soluzione congiurano i tempi troppo ristretti, i calendari ingolfati e i club del girone che si oppongono con fermezza.  Si tratterebbe allora di far giocare i sedicesimi con la seconda qualificata del girone I (al momento l’Udinese), il Sion eventualmente riammesso e una retrocessa dalla Champions. Una ipotesi che allungherebbe comunque i tempi della coppa europea.

Per queste ragioni prende sempre più corpo l’idea che tutto finirà a tarallucci e vino. Sono in molti a ritenere che il Tas confermerà la squalifica del Sion decretata dalla Uefa.

Il Sion ha comunque aperto una crepa, nella quale in molti altri proveranno a infilarsi. Soprattutto quando entrerà a regime il Fair Play Finanziario.

Sergio Mutolo – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni17 ore fa

La Juventus si riprende il talento di Sofia Cantore: sarà qualcosa di travolgente?

👉🏾 Questo articolo era stato pubblicato da Calciopress nel luglio 2022, a futura memoria. Lo riproponiamo, perchè Sofia Cantore ha...

Opinioni3 settimane fa

Coppa Italia Femminile: per conoscere meglio i 16 club di una serie B ad alto potenziale

Domenica 11 settembre prende il via la prima giornata della Fase a Gironi di Coppa Italia Femminile ➡️ il programma....

Opinioni4 settimane fa

Serie B Femminile: è possibile l’impresa di far concorrenza alla Serie A?

Da subito Calciopress ha ritenuto opinabile e affrettata la scelta di entrare nell’era professionistica del calcio femminile con una Superlega...

Editoriali1 mese fa

La Nazionale, la Serie A e il professionismo: la lunga estate calda del calcio femminile

Un’estate torrida come non mai. Un caldo infinito, iniziato già a maggio. Roba che, alla lunga, dà alla testa. Non...

Opinioni1 mese fa

Calcio femminile e ‘grande storia’ dei club: solo il tifo non è negoziabile

Il calcio è uno sport bellissimo, a prescindere dal genere. La sua valenza sociale riposa nella trasversalità del tifo, che...

Nazionale2 mesi fa

Nazionale Femminile: il supporto Rai è stato un ‘flop’ per la crescita del movimento?

La Rai ha puntato molto sulla Nazionale Femminile. Secondo Andrea Fagioli, opinionista di ‘Avvenire, è stato un flop mediatico ➡️...

Editoriali2 mesi fa

Campionato Europeo: se il calcio femminile diventa qualcosa di travolgente

✅ Inghilterra-Svezia di ieri sera è stata gioia pura per gli occhi. La ciliegina sulla torta? Il magnifico gol di...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi