Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – Redazioneweb) Si fa sempre più caotica la situazione del Piacenza, club che disputa il girone B della Prima Divisione dopo la retrocessione dalla cadetteria.

La nuova proprietà non ha pagato gli stipendi degli ultimi mesi. I creditori fanno pressione. La squadra è stata già penalizzata di 4 punti, ma dopo gli ultimi deferimenti incombono nuovi provvedimenti della Commissione Disciplinare Nazionale. Si fa sempre più strada l’ipotesi del fallimento.

I giocatori hanno messo in mora il club. In loro rappresentanza l’avvocato Francesco Macrì, fiduciario dell’Associazione calciatori (Aic), ha consegnato alla Procura della Repubblica di Piacenza i documenti che attestano la morosità della dirigenza.

Nel frattempo è in corso una trattativa fra l’Italiana srl (gruppo che ha rilevato le quote di Fabrizio Garilli) e l’imprenditore Giorgio Lobbia (che si è detto interessato ad analizzare il quadro completo della vicenda per un suo eventuale impegno).

Il sindaco Roberto Reggi si è dichiarato intenzionato a fare ciò che è in suo potere per evitare il collasso del club (fondato nel 1919), che negli ultimi venti anni ha disputato otto campionati di serie A e 12 di serie B.

Intanto, come informa l’agenzia Ansa, i dieci dipendenti (non calciatori) della società si sono accollati l’onere della manutenzione ordinaria e straordinaria dello stadio Garilli e del campo dell’allenamento della squadra emiliana.

Sono scaduti i contratti con i fornitori che ora, nella loro qualità di creditori, hanno ritirato macchine e personale, azzerando di fatto i loro interventi. “Ci siamo riuniti ieri sera – spiega il segretario Paolo Armenia – attribuendoci le varie mansioni. Non vogliamo certo passare per eroi: come dipendenti, siamo preoccupati per noi e per le nostre famiglie”.

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: ci sono voluti 50 anni per il professionismo

“Siamo fatti anche noi della materia di cui sono fatti i sogni: nello spazio e nel tempo di un sogno...

Editoriali4 settimane fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali4 settimane fa

La Serie A Femminile passerà a 10 club: Morace storce il naso

Carolina Morace ha scelto di prendere parte a “Campionesse“, la docuserie di Rakuten Tv disponibile dal 2 dicembre che racconta...

Editoriali2 mesi fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile, un calcio che ha bisogno di ‘storie’

Eduardo Galeano è l’autore di uno dei libri più belli mai scritti per spiegare il mondo del pallone. “Splendori e...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi