Connect with us
Sergio Mutolo

Pubblicato

il

(Calciopress – Sergio Mutolo) Ci aspetta una triste domenica di calcio, di un minimalismo che più minimalista non si può.

Merito delle pay tv che, con la connivenza delle società e dell’intero sistema mediatico che hanno assorbito come una spugna tutto il peggio possibile,  sono riuscite a imporre intrusivi palinsesti a danno esclusivo dei tifosi da stadio.

I calendari sono diventati una burletta. Gli abbonati non sanno più a che santo votarsi, per raccapezzarsi in questo incredibile marasma. Non poteva che derivarne la diserzione dalle tribune, vuote come mai lo sono state.

Accade così che quattro anticipi siano stati giocati ieri, negli orari più strampalati. Un posticipo è in programma stasera. L’ultimo, addirittura domani sera. Una sfida classica, come da sempre è quella tra Roma e Juventus, è stata (colposamente) confinata alle 20,45 di un lunedì di metà dicembre.

Il fatto è che si dovrebbe giocare oggi la 15a giornata del campionato di serie A Tim. In realtà nell’orario che un tempo era quello canonico di inizio delle partite (domenica ore 15) scenderanno in campo solo otto squadre.

Il calendario prevede oggi quattro partite. Si tratta di  Atalanta-Catania, Bologna-Milan, Cagliari-Parma e Udinese-Chievo. La gara Novara-Napoli si giocherà alle 20.45. Per riempire in qualche modo la trasmissione radiofonica “Tutto il calcio minuto per minuto” si è dovuto pescare in Lega Pro.

A tutto dovrebbe esserci un limite, nel rispetto della dignità e della passione dei tifosi. Nella massima serie nazionale non si è ancora capito quale sia, o debba essere, questo limite.

Lo zoccolo duro della tolleranza è stato alzato mese dopo mese, fino ad arrivare a questo obbrobrio. E’ quanto resta del campionato di serie A, quello che una volta era il più bello del mondo. E continuano a chiamarlo calcio.

Sergio Mutolo www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film