Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

(Calciopress-Enrico Losito) Gli uomini di Dionigi conquistano la terza vittoria consecutiva e la testa della classifica (in attesa di Ternana-Como) battendo nell’anticipo il pugnace Avellino. Partita che ha concesso poco allo spettacolo, risolta dalle iniziative di due centrocampisti: Sciaudone nel primo tempo e Di Deo nella ripresa. Vittoria meritata per i rossoblu capaci di legittimare la vittoria nel corso dei novanta minuti. Di contro deludente la prova dell’Avellino che cade dopo sette risultati utili consecutivi.

Cronaca. Al primo affondo il Taranto passa al 6′: Rantier lancia Guazzo, il quale dalla sinistra scodella sul versante opposto per il diagonale vincente dell’accorrente Sciaudone. La risposta irpina si materializza nel destro di De Angelis, Bremec para in due tempi. Al 20′ lo stesso Sciaudone calcia una punizione dal lato mancino per l’incornata di Sosa (appostato sull’out opposto) , ma la sfera termina al lato. Al 34′ spettacolare sforbiciata di Guazzo (su assist di Antonazzo) con la palla che sorvola la traversa. Due minuti più tardi il portiere biancoverde Fumagalli è costretto a rifugiarsi in corner su un sinistro velenoso di Rantier. Al 40′ percussione di Sciaudone che ispira Rantier: il francese vince un rimpallo e scarica un violento destro che si spegne oltre la traversa. E’ l’ultima “emozione” di una prima frazione ricca di omissioni e povera di occasioni da rete.

Al rientro dagli spogliatoi il Taranto effettua la prima sostituzione dell’incontro: Garufo avvicenda Antonazzo. Si ridestano dal torpore gli ospiti: al 4′ Lasagna ci prova dalla distanza, la sua conclusione finisce al lato. Secondo cambio per i rossoblu al 14′: entra Pensalfini, esce Degasperi. Gli jonici si rimodulano sul 3-5-2. Anche mister Bucaro effettua una sostituzione: al 18′ Falzerano prende il posto di Lasagna. Al 19′ l’insidiosa punizione di Millesi incontra la provvidenziale deviazione in corner dello jonico Rizzi. Scampato il pericolo, al 23′ i pugliesi raddoppiano: Di Deo vince un rimpallo su Malaccari, si incunea in area e fredda Fumagalli con un diagonale rasoterra. Subito dopo la rete subita, mister Bucaro sostituisce Ricci con Zappacosta. Due minuti dopo viene annullata una rete (regolare) in mischia al tarantino Guazzo per fuorigioco. Ultimi cambi per le due squadre: nelle fila joniche Girardi avvicenda Guazzo, mentre nell’Avellino l’abulico Malaccari viene sostituito da Thiam. Al 43′ proprio Girardi si lascia anticipare dalla pronta uscita dell’estremo irpino. Gli ultimi minuti del match scorrono via senza altre occasioni di rilievo e dopo tre minuti di recupero l’arbitro decreta la fine dell’incontro. I calciatori tarantini possono festeggiare insieme ai propri sostenitori.

TARANTO (3-4-3): Bremec; Sosa, Di Bari, Prosperi; Antonazzo (1′ s.t. Garufo), Sciaudone, Di Deo, Rizzi; Degasperi (14′ s.t. Pensalfini), Guazzo (39′ s.t. Girardi), Rantier. A disposizione: Maraglino, Cutrupi, Colombini, Russo. All. Dionigi

AVELLINO (4-3-3): Fumagalli; Zammuto, Puleo, Cardinale, Ricci (23′ s.t. Zappacosta); D’Angelo, Malaccari (39′ s.t. Thiam), Millesi; Lasagna (18′ s.t. Falzerano), Zigoni, De Angelis. A disposizione:  Fortunato, Labriola, Citro, Herrera. All. Bucaro

Arbitro: Peretti di Verona (ass.ti  Grispigni – Atta  di Roma)
Marcatori: 6′ p.t. Sciaudone (T), 23′ s.t. Di Deo (T)
Ammoniti: Rantier, Bremec per il Taranto; Malaccari, Ricci, Puleo, De Angelis per l’Avellino
Angoli: 8-5
Spettatori: 6.860 (incasso €. 70.565,53)

Enrico Losito – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film